Sabato incipit. La condanna

Buon sabato #readers!

Nuovo appuntamento con l’inizio del libro che sto leggendo, La condanna di Anne Holt, che leggero’ per la mia sfida di lettura #thrillercomesenomcifosseundomani.

“Mancavano non piú di due settimane alla fine.
E all’inizio.
L’inizio della sua nuova vita. Lui e sua moglie in Provenza. Era stata lei a insistere per trasferirsi da quelle parti. Lui non parlava francese e non beveva vino, però il clima era sicuramente allettante. Lavorava in polizia dal 1978, da quando era stato ammesso a quella che un tempo si chiamava scuola di polizia, e adesso era venuto il momento di dedicarsi a qualcos’altro. Un allevamento di cani, avevano deciso lui e sua moglie.
Una vita intera cominciata alla fine degli anni Settanta, l’equivalente di un paio di generazioni di norvegesi e di trenta leve di aspiranti poliziotti. O studenti di polizia, come venivano finemente chiamati negli ultimi anni. Per quel che lo riguardava, aveva iniziato quando si usavano ancora carta e penna e qualche macchina per scrivere a testina rotante della Ibm, quando gli agenti si chiamavano semplicemente poliziotti ed erano piú che soddisfatti del loro nome. Era passato di grado e diventato commissario da poco, a soli sei mesi dalla fine della sua carriera. A metà gennaio avrebbe compiuto cinquantotto anni e avrebbe potuto portarsi via le poche cose che aveva in ufficio, e uscire per l’ultima volta dal commissariato di quartiere a Stovner.”

4 pensieri riguardo “Sabato incipit. La condanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...