Recensione. La trama del ragno

Sinossi ufficiale

Alberto Jancur, nonostante l’intimo timore, lusingato accetta la proposta del comandante della caserma di Pisa ed entra nei servizi segreti militari. Dopo il corso di addestramento si accorge di essersi imbattuto in un gioco più grande di lui, fatto di sotterfugi e depistaggi. La ragnatela di inganni ed espedienti, abilmente intrecciati tra loro, si estende da San Francisco a Roma, avviluppa i vicoli di Barcellona e si dipana nelle grandi Avenue di New York. Con l’aiuto di Antonella Brown, Alberto affronta se stesso in un viaggio introspettivo grazie al quale avrà ben chiaro che l’organizzazione di cui fa parte, un groviglio di malavita, clero, politica e massoneria manipola ed orchestra ad arte alibi e false notizie.

Recensione

Il protagonista Alberto Jancur entra a far parte dei servizi segreti militari e finisce in un gioco più grande di lui, in trame ed inganni che collegano l’Italia all’America, passando per la Spagna, attraverso la creazione e diffusione di notizie false e depistaggi che coinvolgono persino la Chiesa

La storia è narrata ad una velocità elevata, è molto coinvolgente e mi piace il fatto che il protagonista cerchi di barcamenarsi e di non farsi trascinare a fondo nel mondo pieno di segreti e bugie nel quale è finito, tentando di mantenere la sua integrità.

Altra nota positiva sono le ambientazioni che spaziano tra varie città europee e americane, tra Ferrara e San Francisco, Barcellona e New York.

Il tutto denota una grande preparazione e ricerche accurate da parte dell’autore prima di aver messo mano ad una storia che fa riflettere sul mondo che ci circonda e sui suoi lati negativi, lasciando aperta la speranza che un futuro migliore si può sempre costruire se ci si prova.

Questa bella spy story ovviamente ha come protagonisti dei personaggi di fantasia ma è una libera interpretazione abbastanza verosimile degli anni di piombo e di quelli successivi, una lettura dei fatti molto particolare e interessante che sono sicura troverà tanti lettori appassionati e che si lasceranno prendere dal racconto

Un pensiero riguardo “Recensione. La trama del ragno

  1. Buongiorno e grazie, hai saputo interpretare il mio pensiero. Ti auguro un bellissimo Natale a te ,alla tua famiglia ed al tuo stupendo bambino.
    Claudio Gattini
    Ps: se puoi trasla la recensione su Amazon

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...