Segnalazione. La signora del tempio

SERIE: Nemeton #1

AUTRICE: Ilaria Volpini

EDITORE: Words Edizioni

GENERE: Fantasy Romance/Fantasy Storico

TARGET: da 16 anni in su

FORMATO: ebook Amazon (3,99 in offerta lancio a 2,69)

RELEASE DATE: 06.11.2022

DISPONIBILE SU AMAZON E CON KINDLE UNLIMITED

 

 

L’avrebbero guardata con sospetto e considerata un fenomeno da baraccone.

Una sacerdotessa sposata.

È stato un successo di Wattpad, arrivando a vincere i prestigiosi Wattys nel 2020. Ora, “La Signora del Tempio”, primo volume della trilogia Nemeton a firma di Ilaria Volpini, arriva in casa Words in una veste rinnovata, pronto per raggiungere i nostri lettori. Un fantasy che non lascia nulla al caso, dedicato agli amanti delle atmosfere storiche, della cultura celtica e dei romance. Un gioco di troni e potere, senza esclusione di colpi bassi, rapimenti e tradimenti. Da oggi è finalmente disponibile su Amazon Kindle e con Kindle Unlimited. 

 

 

TRAMA

Il Nemeton è un arcipelago inaccessibile al mondo esterno grazie alla magia, dove hanno trovato riparo i popoli sfuggiti all’Inquisizione. Tre sono le religioni che vi convivono: il culto di Freyja, quello di Odino e il cristianesimo. Tre secoli dopo l’innalzamento della Barriera e dopo un lungo periodo di pace, gli equilibri sono però destinati a crollare. 

L’Accademia di Northland accoglie i giovani rampolli della nobiltà, fornendogli una preparazione completa per il loro ruolo in società. La principessa Freya Löic, futura sacerdotessa del Tempio a Ocelon, vede il suo destino sgretolarsi quando dalla vicina Sarsiall arrivano venti di guerra mossi dalla temibile sacerdotessa di Odino. Freya, appena consacrata e contro ogni usanza, si trova a dover contrarre matrimonio per garantire al padre una solida alleanza. Inizia così un gioco di strategie e potere, che porterà la ragazza a mettere a rischio i legami con l’amica di sempre, Arwyn, anch’essa destinata a un matrimonio combinato, e il principe Aedan, a cui è legata da un amore proibito nato proprio tra i corridoi dell’Accademia.

#forbiddenlove #historical #arrangedmarriage

L’AUTRICE
Classe 1994, Ilaria Volpini è nata e cresciuta a Roma, da poco trasferitasi sul lago di Bolsena poiché si è accidentalmente innamorata. Dopo studi classici e avendo scoperto che il mestiere di strega non è richiesto, è stata travolta dall’indecisione, per poi finire a studiare Psicologia, giusto per imparare a gestire la matassa che ha in testa. Da sempre innamorata della Storia e della Letteratura, si ritrova spesso a sognare di battaglie con spade e amor cortese.

ESTRATTI:

1. «Volete annunciare stasera il fidanzamento?» chiese Freya sorpresa.

«Verrà annunciato anche il vostro.» 

La ragazza si sentì mancare. Sapeva che prima o poi il Nemeton avrebbe avuto la notizia ufficiale e sapeva anche che tutte le persone che la circondavano, e che ora le stavano sorridendo,l’avrebbero guardata con sospetto e considerata un fenomeno da baraccone. 

Una sacerdotessa sposata.

 

 

2. «Ho visto dentro di voi, e siete disgustoso come i vostri pensieri» esclamò. Gareth, denudato delle sue riflessioni, ghignò di collera. «Se disprezzerò i vostri modi, sappiate che subirete le mie ire.»

Lui rise nervosamente. «Mi maledirete, altrimenti?» chiese, con tono beffardo.

«Siete già maledetto» sibilò tra i denti.

 

3. «Mi fai perdere il senno se mi stai così vicino» gli mormorò. Ovviamente Aedan si fece ancora più avanti, traendola a sé sul bordo del banco. Per il brusco movimento, la principessa fu costretta ad aggrapparsi alle sue spalle per non perdere l’equilibrio.

«È proprio ciò che voglio» confermò Aedan, con voce roca e un sorriso che le regalò un brivido lungo la schiena. 

Freya si lasciò sfuggire un sospiro, mentre acconsentiva alla carezza della lingua di lui sulla giugulare, quasi del tutto avvinta dalle pulsazioni impazzite che le rimbombavano fino alle orecchie, e poi ai baci soffici che ne asciugarono la scia. 

Aedan, al suono del suo gemito, trattenne il respiro e si sbilanciò su di lei, posando le braccia sul legno del banco, imprigionandola sotto il suo torbido sguardo. «Vuoi che mi fermi?»

 

 

4. «Non si può essere solo questo. Solo una madre. Ricordatelo, visto che sarà sacrificata la mia vita per permetterti di passare la tua accanto a Freya.» Aedan si voltò stupito verso la sorella, una smorfia di vergogna e dolore gli trasfigurò il viso. «Lei non vorrà mai essere solo questo, neanche per te.»

«Io non sono nostro padre.»

«No, ma vuoi piacergli a tutti i costi e, visto che stenti a capire nostra madre, provi rancore ogni volta una donna si allontana da te.»

«Freya non si allontanerà da me.»

«Sì, invece. È una sacerdotessa.»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...