Release day. La chiusa

AUTORE: Gianfranco Camin

EDITORE: Words Edizioni

GENERE: Poliziesco procedurale

FORMATO: Ebook (2,99 in offerta lancio a 2,69) – Cartaceo (15,90)

RELEASE DATE: 20.06.2022

 

 

DISPONIBILE SU AMAZON E CON KINDLE UNLIMITED

A BREVE IN TUTTE LE LIBRERIE

 

 

La legge di Murphy si poteva riferire benissimo anche alle indagini di polizia. 

Il commissario ne aveva creata una tutta sua perfettamente applicabile al suo lavoro: se l’esito di una prova risulta decisivo per incastrare il colpevole, questo dirà esattamente il contrario.

 

 

 

TRAMA


Pordenone, estate 2015


Nel corso delle operazioni di svuotamento di un piccolo bacino artificiale, denominato “la Chiusa”, vengono rinvenuti i corpi in avanzato stato di decomposizione appartenenti a un uomo e cinque donne. A indagare sul macabro ritrovamento sarà il commissario Antonio Maria Flores. Uomo solitario, abituale frequentatore di escort e amante della musica rock, il commissario è coadiuvato dal suo vice, l’ispettore Pandolfi, dalla squadra mobile e dalla polizia scientifica, affiancata dall’affascinante ed enigmatica dottoressa Castiglione. Le indagini sono serrate e i colpi di scena non mancano. Gli indizi convergono su un’unica pista, che però si rivela essere un vicolo cieco. Ma chi sono davvero le sei vittime e dove si nasconde l’efferato assassino?



“La Chiusa” è un classico poliziesco procedurale, ricco di risvolti forensi accurati e con personaggi realistici. Si tratta del primo volume autoconclusivo della serie di gialli che vede come protagonista il commissario Antonio Maria Flores. Una narrazione che si sviluppa su due filoni: se da un lato il lettore è immerso nella storyline lineare che riguarda il macabro rinvenimento e le indagini che si susseguono in maniera serrata, dall’altra egli si ritrova catapultato nella vita privata del commissario, che l’autore ci propone in maniera meno lineare e con diversi lati oscuri. Un uomo anticonvenzionale, Flores, che nonostante il ruolo lavorativo ricoperto rimane fedele a se stesso. Nella storia vengono disseminati dettagli che recupereremo poi nei romanzi successivi che compongono la serie. E mentre per la vicenda di cronaca tutto viene disvelato, non è così per la vita privata del commissario e di chi gli orbita intorno: in questo caso, infatti, l’autore pone solo le basi, una serie di indizi disseminati qui e là come nel migliore dei polizieschi. 

 

 

 

ESTRATTI: 

 

1.Mai trasgredire la regola ferrea che si era imposto: lavoro e privato non si mischiano mai.

 

2. L’integerrimo commissario Flores non tollerava la trasgressione delle regole, pubbliche o private

che fossero.

 

3. Solitamente il commissario Antonio Maria Flores stava ben piantato con i piedi per terra, basandosi

esclusivamente su fatti concreti per le sue investigazioni, ma in quel momento provò l’ebbrezza di un

volo pindarico.

 

4. Ottenere una confessione era come assediare un castello medievale. Per farlo capitolare bisognava

calibrare bene le bordate e intuire dove e quando colpire un determinato punto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...