Sabato incipit. Il quaderno rosso

Buongiorno e benvenuti al consueto appuntamento con gli incipit dei libri che sto leggendo.

Oggi vi propongo l’inizio di un libro che ho letto questa settimana , il quaderno rosso di Michel Bussi edito da e/o.

“Cosa c’è che non va, Leyli? È bella, ha tre bei figli, Bamby, Alpha e Tidiane. Se l’è cavata bene».
«Cavata bene? Sono solo apparenze. Aria fritta. No, non siamo una bella famiglia, proprio no. Ci manca l’essenziale».
«Un papà?».
Leyli fece una risatina.
«No no. Che siano uno o più papà, noi quattro possiamo tranquillamente farne a meno».
«Cosa le manca, allora?».
Gli occhi di Leyli si dischiusero come una tenda che lasciando filtrare un raggio di sole in una stanza buia trasformi la polvere in stelline.
«È indiscreto, lei! Ci conosciamo appena e pretende che le riveli il mio segreto più “grande?».
Lui non rispose. La tendina degli occhi di Leyli si era già richiusa rituffando l’alcova nell’oscurità. Si girò verso il mare buttando fuori il fumo per annerire le nuvole.
«È più che un segreto, caro signor curiosone, è una maledizione. Non sono una brava madre. I miei tre figli sono condannati. La mia unica speranza è che uno di loro, almeno uno, sfugga al sortilegio».
Chiuse gli occhi.
«Chi ha fatto il sortilegio?» chiese ancora lui.
Dietro la cortina delle palpebre tuonò il lampo.
«Lei. Io. Tutta la terra. Nessuno è innocente in questa storia».”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...