L’estratto del giorno. Le quattro casalinghe di Tokyo

Buongiorno lettori! Ho deciso di iniziare una nuova rubrica nella quale commenterò una frase tratta dal libro che sto leggendo. La scelta oggi cade su un passo de Le quattro casalinghe di Tokyo di Kirino, che sto leggendo con il Pillolennipponichegdl organizzato su Telegram da @Universolibri.

Era stato questo fatto risvegliare quel sentimento nel suo animo. O forse no, c’era già da tempo. Yayoi scosse più volte la testa, e così fece la donna nello specchio. C’era già da tempo. Ma fino ad allora non era riuscita a dargli un nome. Appena ebbe un nome, quel sentimento parve allargarsi come una nube nera e densa di pioggia e si impossessò in un batter d’occhio del suo cuore. Dove ora non c’era altro che odio puro.

Una delle quattro protagoniste del libro, Yayoi, è arrivata al punto di odiare in modo così intenso il marito da decidere di ucciderlo, presa da un raptus di follia. Questo passo mi ha fatto riflettere sulle sensazioni che a volte proviamo, sulla rabbia che accumuliamo, sui malumori che ci sommergono giorno dopo giorno, senza che noi li affrontiamo e li accettiamo. Tutto questo malessere finisce per creare una sorta di miscela esplosiva Che può accendersi e scoppiare da un momento all’altro, proprio quando meno ce lo aspettiamo, a causa di una semplice sciocchezza, magari di una parola detta al momento più inopportuno, oppure di un gesto compiuto nel momento più sbagliato.

Solo se impariamo a gestire le nostre emozioni, ad esternarle, a chiarirle con noi stessi, non rischiamo di esserne poi travolti in modo irreversibile e irreparabile, come invece succedere a Yayoi.

Fin da piccoli dovremmo essere educati a Riconoscere le sensazioni che proviamo, i nostri stati d’animo, quelli positivi ma anche soprattutto quelli negativi, che se vengono repressi ci possono solamente causare dei problemi insormontabili.

4 pensieri riguardo “L’estratto del giorno. Le quattro casalinghe di Tokyo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...