Release day. Never say never

AUTORE: Carlo Lanna

EDITORE: Words Edizioni

GENERE: Contemporary Romance

FORMATO: Ebook (2,99) – Cartaceo (15,90)

PAGINE: 180

DISPONIBILE SU AMAZON E IN TUTTE LE LIBRERIE

Lui rincorre il presente.
Lei fugge dal passato.
Un segreto inconfessabile rischia di separarli per sempre.

Sinossi ufficiale


Oliver è un grafico pubblicitario oppresso da un lavoro che odia con tutto se stesso. Cecil è una cameriera logorata da un passato che non può e forse non vuole dimenticare, prigioniera in un inferno personale che le sta distruggendo la vita. Li lega un sentimento profondo, un amore che potrebbe salvare entrambi, ma che rischia di crollare sotto il peso di ciò che è stato al di fuori di loro. Sarà Cecil a dover affrontare la sfida più grande e fare i conti con quel segreto taciuto troppo a lungo, che minerà dalle fondamenta il loro futuro insieme.

 
Carlo Lanna torna con il secondo volume della NY Lovers Serie, dando voce a Oliver e Cecil, già incontrati ne “Il colpo di fulmine non esiste” (Words Edizioni, 2020). Ambientato nell’estate del 2020, il testo non fa nessun riferimento all’attuale situazione pandemica dato che la storia è stata concepita nell’ottobre del 2019, cinque mesi prima del lockdown generalizzato. Il romanzo è autoconclusivo e può essere letto anche senza aver letto il primo volume della serie. 

L’autore

Nato a Caserta, Carlo Lanna è giornalista di spettacolo e collabora con IlGiornale.it e per un magazine a tematica LGBT. È laureato in Legge e in Scienze della Comunicazione. Divora film e serie tv di tutti i tipi fin dall’adolescenza e ama follemente le saghe urban-fantasy e i dark romance. La scrittura è nel suo DNA, ma solamente quattro anni fa è tornato a picchiettare le dita sulla tastiera e navigare con la fantasia, dopo un lunghissimo periodo di silenzio. Ha pubblicato svariati racconti brevi su diverse antologie. Ha esordito con Scegli il nostro destino (Gilgamesh Edizioni) nel luglio 2019. Il colpo di fulmine non esiste è il suo primo romanzo per Words Edizioni, che ha dato il via alla NY Lovers Serie. NeverSay Never è il secondo volume della trilogia.

ESTRATTI

1. Avevo una borsa di pelle nera nascosta nell’armadio. 

Era la mia eredità. 

Ciò che restava di una vita che volevo dimenticare a tutti i costi. 

A fatica e per un lungo periodo di tempo, ero riuscita a relegare in un angolo remoto della mente tutto quello che era successo, vivendo come una normalissima ragazza newyorkese. Tutti i giorni mi recavo al diner, servivo ai tavoli e svolgevo al meglio il mio lavoro, assaporando gli umori più belli di una città che faceva da sfondo alla mia sonnolenta routine. Facevo la spesa, andavo in biblioteca, a volte bevevo persino un drink insieme a Fred, ma subito dopo tornavo nel mio appartamento, nel mio mondo. Nonostante tutto, avevo imparato ad amare quella vita così asettica. 

Ogni volta che aprivo l’armadio, però, quella valigia mi ricordava che dal passato non potevo fuggire. Mi ricordava che, prima o poi, avrei dovuto combattere quel fantasma che orbitava nel mio presente. 

Quei soldi non sono miei.

2. «Dimmi che resti questa volta, Cecil. Per favore. Sto impazzendo» sussurrò. Mi baciò e per la seconda volta il mio corpo agì per conto suo, senza dar retta alla mente. 

«Non so se sono la persona giusta per te, Oliver» sussurrai col respiro spezzato. 

«Voglio conoscerti. Voglio sapere cosa si nasconde qui.» E fece scorrere una mano sul mio petto, fermandosi vicino al cuore. 

«È proprio di questo che ho paura.» 

«Con me non devi temere nulla.» 

L’istinto prese ancora il sopravvento. Con un altro bacio siglai una promessa che, ero certa, non sarei mai stata in grado di mantenere.

 

3. «Sono spezzata dentro, Oliver. E tu neanche immagini l’inferno che ho passato prima di conoscere te. Fuggo perché è nella mia natura farlo, ma da quando sto con te tutto è più complicato.» 

La lieve carezza delle sue dita sul volto mi provocò un brivido. 

«E perché sarebbe tutto più complicato? Cos’hai fatto di male per vivere in questo modo?» 

Ho commesso un errore perché sono una bambina viziata. E ho perso mio padre e l’uomo che amavo. 

 

4. «Ti voglio, Oliver.» La sua voce era bassa e calda. Perfetta, cazzo. 

Le sue dita esplorarono, toccarono, scivolarono più in basso, stringendomi e facendomi suo. Mi sfuggì un gemito e le afferrai il polso, scostandola da me. Un attimo dopo la stavo baciando, spingendola sul divano. Non fui gentile e Cecil non oppose resistenza. Si lasciò spingere su quei cuscini, e Dio se era bella. Di una bellezza che di certo non credevo di meritare. 

Senza smettere di baciarla, mi infilai tra le sue gambe, lasciandole scivolare attorno ai miei fianchi. Adoravo quando Cecil si schiudeva per me, morbida e stupenda sotto le mie mani. Le sfilai la T-shirt, strinsi e seni perfetti tra le dita. Accarezzai la pelle candida e poi, impaziente, le tolsi tutto. Nuda, sotto di me, non smise di guardarmi negli occhi un solo istante. 

Mi tolsi la camicia, e nel farlo le sue dita percorsero il mio petto. I muscoli si sciolsero nel sentire il calore delle sue mani sulla pelle. Ero ghiaccio in balia del sole. 

 

5. «Non capisco.» 

«Lo hai capito eccome.» Rachel mi guardò negli occhi. «Sono mesi che ci giriamo attorno. Mi devi un appuntamento dal terzo anno di college.»

La guardai, confuso. Perché continuavo a lasciare che sgusciasse nella mia vita? Avevo passato una notte splendida con Cecil, anche solo parlare con Rachel era un errore. Perché in sua compagnia stavo bene. Forse, anche troppo. 

Negli ultimi mesi avevo mantenuto le distanze, ma quel muro che mi ostinavo a tenere in piedi tra noi era stato scalfito a poco a poco dal comportamento di Cecil. C’erano stati giorni in cui l’avevo desiderata, notti in cui era stata Rachel ad animare le mie fantasie. 

«Sto con un’altra persona al momento.» 

«E la guardi come guardi me? Il tuo corpo vibra con la stessa intensità quando siete vicini? Io non credo al caso, Oliver. Se ci siamo incontrati dopo tutto questo tempo, è perché abbiamo un conto in sospeso noi due.»

«È passato del tempo, Rachel. Non sono più quel ragazzo che hai conosciuto al college» le dissi, allontanandomi da lei. 

«È quella la tua natura, Oliver. Siamo più simili di quello che credi. Ti stai solo accontentando, e in amore si cerca un luogo sicuro solo per evitare di cedere al richiamo della tentazione.» Si avvicinò di nuovo, sollevando il viso per darmi un altro bacio sulla guancia, meno casto del precedente. «Non ignorarlo quel richiamo, Oliver.»

 

SULLA CASA EDITRICE:

Words Edizioni è una casa editrice che pubblica libri di diversi generi: romance, fantasy, thriller, narrativa, storici, libri per ragazzi. E lo fa nel modo più semplice possibile: ridando nuovamente importanza e spazio alla Parola, strumento che lega ogni libro al suo lettore, attraverso un lavoro accurato e di qualità sui testi e le immagini.

La Parola è il motore della nostra vita sociale ma è anche l’anima profonda di ogni romanzo, Leggere è un atto tanto comune quanto rivoluzionario. Perché un libro è spesso fonte di cambiamento, di ispirazione. Non si è mai gli stessi quando voltiamo l’ultima pagina di un testo. Per questo servono buone letture. Noi della Words Edizioni non ci accontentiamo di pubblicare libri. Vogliamo proporvi buoni libri. Vogliamo donarvi emozioni.

LINK AL SITO WEB: https://www.wordsedizioni.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...