Recensione . Cosa resta di loro

Sara Masvar

Selfpublishing

Pagine 49

Prezzo 4,99, eBook formato Kindle 0,99 €

Sinossi

Cinque raccontini ognuno ispirato a uno dei romanzi, editi e non, dell’autrice. Ritroverete i vostri personaggi preferiti, ne conoscerete alcuni nuovi e troverete alcune storyline edita ma… inedite. Il filo conduttore? Il Natale al tempo della pandemia.

NB: Contengono piccolissimi spoiler.

1. Come chi aspetta che tutto torni come prima – racconto ispirato alla serie #comechi
2. Il destino che avrei scelto – racconto ispirato al romanzo Il destino che non ho scelto
3. Se tu mi ami io ti aspetto – racconto ispirato al romanzo breve Se tu lo vuoi io lo faccio
4. Sex on fire – Meglio evitare. – racconto ispirato al romanzo Wait for me – Aspettami.
5. Bonus track – racconto ispirato a… un inedito di prossima pubblicazione

Recensione

Attraverso Instagram ho conosciuto Masvar , una scrittrice emergente che ha una straordinaria capacità di arrivare nel cuore dei personaggi, di farceli amare, delineandone le fragilità, i dubbi, ma anche i punti di forza.

Questa raccolta di racconti ci presenta come stanno vivendo il Natale alcuni dei protagonisti dei precedenti romanzi dell’autrice. È stata una lettura molto piacevole perché io ho avuto il piacere di assaporare tutti i libri di Sara e quindi mi ha commosso, a volte mi ha fatto Sorridere e comunque mi hai emozionato molto vedere come si sono evolute le vite dei personaggi a cui mi ero affezionato leggendo i romanzi precedenti dell’autrice.

Uno degli aspetti che mi ha tirato di più in questo libro è il fatto che i racconti siano ambientati nella contemporaneità, cioè durante la pandemia che stiamo vivendo e questo mi ha fatto sentire ancora più vicino ai protagonisti.

Di solito non faccio letture a tema, durante nessun periodo dell’anno, ma questa volta ho scelto di andare sul sicuro leggendo questo libro molto breve ma intenso, perché ero sicura che ancora una volta Sara sarebbe riuscita a farmi emozionare

L’autrice

Sara Masvar, classe 1987, metà ligure metà veneta. Rocker, cinefila, nerd, mamma. Autrice self per scelta. Ogni singola passione si riflette sul modo di scrivere e vivere. Il motto “Scrivo strana, vivo drama” rappresenta al meglio lei, il suo stile di scrittura, spesso anche i personaggi che racconta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...