Recensione. Medioevo. Il futuro è la porta il passato è la chiave

Elvio Ravasio

Gribaudi

Pagine 439

Prezzo 16,90 €

Sinossi ufficiale

Anno 2354, città stato di Vertoria.

Passato e presente si intrecciano. Siamo nell’anno 2354, una casta elitaria conosce l’immortalità e l’uso insensato uso della tecnologia sta portando alla devastazione il pianeta. Un vecchio mago e una giovane strega uniranno i loro poteri contro i biocyborg al comando. Solo un viaggio nel passato può rimediare a un futuro senza futuro, ma questa tecnologia ancora non esiste. Cosa succederà?

Recensione

Ultimamente mi sono appassionata ai fantasy e ho avuto l’opportunità di leggere quello scritto da Elvio Ravasio che mi ha gentilmente fornito il suo testo, in cui magia e tecnologia sono strettamente legati.

In questo libro c’è una grande cura per i dettagli, per la descrizione dell’ambiente in cui si svolgono le vicende e per la spiegazione delle cause di ciò che succede. È una narrazione molto dettagliata e coinvolgente, costruita attraverso dialoghi ben articolati che ci danno un punto di vista privilegiato sui personaggi.

Gli Antichi mi hanno proprio inquietato, sono sfuggenti e minacciosi, controllano tutto e il destino degli uomini è nelle loro mani. Ho ammirato molto Tiran ed Ann, soprattutto quest’ultima che cela in se’ un grande potere magico che usa per sconfiggere gli Antichi e il loro esercito di biocyborg.

Il testo offre molti spunti di riflessione, sull’amicizia, sull’amore ma soprattutto sulla tecnologia e sul suo sviluppo.

Quest’ultimo aspetto è molto attuale , perché nella nostra vita quotidiana essa ha un’importanza sempre maggiore per tutti, a partire dai più piccoli che hanno una grandissima famigliarità con tablet, pc e smartphone, diventati spesso i loro babysitter, passando attraverso gli adolescenti che considerano il cellulare come un’estensione nature del loro corpo, per arrivare agli adulti che tra Smart work e tempo libero sono perennemente davanti ad uno schermo.

E se un giorno tutto questo tecnologia ci si rivoltasse contro? Già adesso ne siamo quasi diventati schiavi, non posso immaginare cosa potrà succedere tra qualche decennio …

Comunque il libro di Ravasio è veramente coinvolgente, con la sua prosa scorrevole e le immagini che accompagnano il racconto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...