Recensione. Il sigillo delle cento chiavi

Daniela Tresconi

Panesi edizioni

Pagine 105

Prezzo 10,00 €, eBook formato Kindle 2,48 €

Sinossi ufficiale

Golfo della Spezia (Liguria), fine del ‘500. Due frati e il giovane novizio Sebastiano abbandonano la cappella di San Bartolomeo delle cento chiavi alla marina dopo averla data alle fiamme. Conducono con loro due preziose teche: una verrà custodita nelle viscere della collina mentre l’altra verrà portata a Francoforte in Germania dal giovane Sebastiano e dall’intraprendente Camillea. Il segreto su un misterioso quadro e sul contenuto delle due teche sarà protetto nei secoli dagli appartenenti alla Confraternita delle cento chiavi.
Francoforte (Germania), oggi. Il giovane Sebastien eredita da nonna Sibille uno scrigno che contiene uno sconvolgente segreto. Il ragazzo intraprenderà un viaggio in Italia, nel piccolo borgo di Pitelli in Liguria, alla ricerca del suo passato e di quello di un’intera comunità, trovando invece il suo futuro e l’amore di una giovane donna. Sceglieranno di continuare a proteggere il segreto?

Recensione

Dalla metà del 500 ad oggi, dalla Liguria alla Germania il racconto di snoda attraverso una ricostruzione storica molto accurata a affascinante, tra misteri, scrigni e confraternite.

Un agglomerato di piccole costruzioni lungo una strada di passaggio. Anonimo, avrebbero dovuto mantenerlo anonimo a tal punto che a nessuno sarebbe mai venuto in mente di trovare notizie o eventi da raccontare su un borgo nato lungo una strada. Ciascuno di loro aveva il marchio sul polso e tutti gli altri a venire avrebbero dovuto portarlo, semplicemente per riconoscersi, anche senza parlare. Ogni famiglia avrebbe scelto il suo primogenito, maschio o femmina non aveva alcuna importanza, lo avrebbe segnato e a lui sarebbe spettato il compito di controllare che la teca fosse sempre al suo posto e che nessuno mai potesse avvicinarsi ad essa.

Questa storia mi ha colpito molto per lo stile curato con cui è stata scritta e per l’importanza che viene data alle figure femminili in essa presenti: donne che ci lasciano un messaggio molto forte e chiaro, perché sono determinate e intraprendenti, sanno che non devono mai arrendersi e che se vogliono ottenere qualcosa devono faticare il doppio rispetto ad un uomo.

È un racconto che ti entra dentro e che ti cattura con dovizia di particolari e un amore viscerale per la parola, un romanzo che ha fatto tesoro della lezione manzoniana di scegliere il vero per oggetto, partendo da luoghi, fatti e personaggi realmente esistenti , arricchendo il tutto con una grande capacità di trascinare il lettore in un mondo straordinario e arrivando a ricreare sulla pagina una storia incredibilmente coinvolgente e affascinante.

Una lettura densa di emozioni che vi lascerà piacevolmente colpiti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...