Recensione. I figli di Dio

Glenn Cooper

Tea libri

Pagine 442

Prezzo 6,90 €

Sinossi ufficiale

Manila, Filippine. Nausea, mal di testa, uno svenimento: per sapere di cosa si tratti, Maria, una sedicenne che vive in una baraccopoli, affronta la lunga attesa per essere visitata da un medico volontario. La diagnosi è semplice: Maria è incinta. Ma le circostanze di quella gravidanza sono eccezionali… Maria infatti è ancora vergine.Gort, Irlanda. Da alcuni giorni, fuori della casa della famiglia Riordan, c’è una fila di persone raccolte in preghiera. Vogliono un’unica cosa: vedere e toccare la giovane Mary, una sedicenne in attesa di un bambino. E vergine.Lima, Perù. L’arcivescovo della diocesi sudamericana manda un messaggio urgente al Vaticano: uno sperduto villaggio di montagna sta diventando meta di pellegrinaggi, perché si è sparsa la voce che lì viva una sedicenne, vergine, incinta. Il suo nome è María.Sconcertato, il papa decide di affidare a Cal Donovan il compito d’incontrare le tre vergini per capire se quello che è successo sia un miracolo autentico. E Cal si mette subito in viaggio. Prima parla con la ragazza filippina, poi con quella irlandese. Entrambe sono disorientate e confuse. E hanno un altro punto in comune: qualche tempo prima, mentre tornavano a casa, tutte e due sono state accecate da una luce abbagliante e hanno sentito una voce dire: “Sei stata scelta”. Poi Cal vola in Perù, ma non riuscirà a incontrare l’ultima Maria: la ragazza è scomparsa. E, nel giro di poche ore, anche delle altre due vergini si perdono le tracce. Cosa sta succedendo? Chi ha preso le tre ragazze? Mentre il mondo s’interroga sulla loro sorte, Cal intuisce che forze oscure, fuori e dentro il Vaticano, hanno messo in moto un piano per destabilizzare dalle fondamenta il papato di Celestino VI. E lui è l’unico che può sventare la più grande minaccia che incombe sulla Chiesa di Roma dai tempi della riforma protestante…

Recensione

Torna all’azione Cal Donovan dopo Il segno della croce e Il debito. Questo libro come i due precedenti vede il professore di Harvard impegnato in una ricerca molto particolare per conto del Papa Celestino V.

È un libro che ci porta a riflettere sul nostro rapporto con la religione, con la nostra fede, ad interrogarci sui dogmi che sono alla base della religione cristiana, ma mi sarei aspettato qualcosa di più emozionante.

Certo, rispetto alla serie de La biblioteca dei morti la narrazione è molto meno coinvolgente ma è sicuramente più intrigante dei libri della serie de I dannati .

Ricorda molto Il Codice Da Vinci ma non ne ha la stessa potenza descrittiva, la caratterizzazione dei personaggi o la struttura della trama, che li’ era molto più elettrizzante.

La storia sembra trascinarsi un po’ troppo lentamente e il professor Donovan non è così affascinante come forse era nelle intenzioni del suo creatore.

Insomma, sono contenta di aver comprato il libro in edizione economica perché è stata una delusione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...