Sabatoincipit. Sete

Ho sempre saputo che mi avrebbero condannato a morte. Il vantaggio di avere una certezza come questa è che posso accordare la mia attenzione a quanto lo merita davvero: i dettagli. Pensavo che il mio processo sarebbe stato una farsa. E lo è stato in effetti, ma non nel modo che mi aspettavo. Al posto della rapida formalità che mi ero immaginato, hanno messo in piedi un circo al gran completo. Il procuratore non ha lasciato nulla al caso. I testimoni d’accusa sono sfilati uno dopo l’altro. Non potevo credere ai miei occhi quando ho visto arrivare gli sposi di Cana, i miei primi miracolati.

Oggi per la rubrica Sabatoincipit ho scelto l’inizio di un libro che mi è stato assegnato come giurato de Il torneo letterario di Robinson, Sete di Amélie Nothomb edito da Voland.

Qual è il vostro incipit preferito?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...