Novità editoriali di gennaio. HarperCollins

Dobbiamo ancora aprire i regali di Natale, tra cui i lettori appassionati come me sperano di trovare un bel libro, e già si comincia a pensare alle novità del primo anno.

Oggi vi presento alcuni titoli della HarperCollins che usciranno a gennaio.

In libreria il 2 gennaio – 19.00 euro, 448 pag.

Tradimento, inganno, vendetta. Una nuova avventura di Gabriel Allon, nella più classica tradizione del genere. Un’accurata e convincente descrizione dello scenario geopolitico internazionale, che si dipana tra Medio Oriente ed Europa dando vita a un romanzo di spionaggio incredibilmente attuale.

In un esclusivo collegio svizzero, tutti si interrogano sull’identità di una bellissima ragazzina dai capelli corvini che ogni giorno arriva a scuola su una limousine scortata da un corteo di auto degno di un capo di stato. Corre voce che sia la figlia di un ricchissimo uomo d’affari…

In realtà suo padre è Khalid bin Mohammed, l’erede al trono dell’Arabia Saudita. Un tempo osannato per le sue audaci riforme religiose, ora è oggetto di aspre critiche per il ruolo che ha avuto nell’assassinio di un giornalista dissidente. E quando la sua unica figlia viene rapita, si rivolge al solo uomo in grado di trovarla prima che sia troppo tardi.

Gabriel Allon, il leggendario capo dell’intelligence israeliana, ha trascorso gran parte della sua vita a combattere i terroristi, compresi i sanguinari jihadisti finanziati dall’Arabia Saudita. Ilprincipe Khalid si è impegnato a spezzare il legame tra il suo regno e l’Islam radicale, e anche solo per questo lui lo considera un alleato prezioso. Ma accettando di aiutarlo, Allon si ritrova coinvolto in una cruenta guerra segreta per il controllo del Medio Oriente. Sui due piatti della bilancia ci sono la vita di un’innocente e il trono dell’Arabia Saudita. Sia lui che Khalid nel corso degli anni si sono fatti parecchi nemici. Ed entrambi hanno molto da perdere…

Con il sottile umorismo nero che lo contraddistingue, la trama incalzante e un cast di personaggi indimenticabili, La ragazza nuova è al tempo stesso un thriller adrenalinico e un lucido ritratto delle alleanze politiche e delle rivalità tra grandi potenze in un mondo pericoloso. E ancora una volta è la prova che Gabriel Allon è una delle migliori spie della narrativa.

 

 

In libreria il 9 gennaio – 12.90 euro, 544 pag.

Le strade dei Clifton e dei Barrington corrono parallele, segnate da un susseguirsi di colpi di fortuna e disavventure, scherzi del destino e imprevedibili giochi di potere.

Quando il viaggio inaugurale del Buckingham, il piroscafo della compagnia di navigazione Barrington, viene funestato da un attentato dell’IRA, Emma Clifton deve vedersela con i membri del consiglio d’amministrazione che vorrebbero le sue dimissioni, prima fra tutte la perfida Virginia Fenwick, disposta a qualunque bassezza pur di vederla fallire.

Harry, intanto, ha appreso dal suo editore newyorkese di essere stato nominato presidente della sezione inglese di PEN, l’associazione di scrittori che si propone di promuovere la letteratura nel mondo, e non si lascia sfuggire l’occasione per lanciare una campagna per la scarcerazione di un autore russo il cui unico crimine è aver scritto un libro in cui racconta cosa significhi lavorare per Stalin. Non immagina certo che quella nobile iniziativa metterà in pericolo la sua stessa vita.

Giles Barrington, che è diventato ministro, aspira a una carica ancor più alta… finché un viaggio non ufficiale a Berlino non si trasforma in un disastro diplomatico che mette a repentaglio la sua carriera. E la causa di tutto, ancora una volta, è il suo vecchio avversario, il maggiore Alex Fisher. Questa volta, però, chi sarà il vincitore?

A Londra, nel frattempo, Sebastian Clifton, il figlio di Henry ed Emma, si sta facendo un nome alla banca Farthing, e ha deciso che è arrivato il momento di mettere su famiglia. Ma trova sulla sua strada lo spregevole Adam Sloane, un collega a cui interessano due sole cose nella vita: fare carriera e distruggere Sebastian. E non si fermerà di fronte a nulla finché non avrà raggiunto il suo scopo.

 

 

 

Antonio Forcellino

IL FERMAGLIO DI PERLA (Il secolo dei giganti III)

In libreria il 23 gennaio, € 12,90 – pag. 480

 

IL TERZO CAPITOLO di “IL SECOLO DEI GIGANTI”

Febbraio 1519. Mentre la morsa del gelo sta allentando la sua presa su Roma, Raffaello Sanzio cammina lungo il Tevere di buon mattino. Ammira l’azzurro del cielo, che sembra una tela e come sempre cerca di immaginare che pigmenti userebbe per riprodurre quel tono particolare di colore. Smalto, lapislazzuli e una punta di viola. Sta dipingendo la loggia del palazzo di Trastevere di Agostino Chigi, il banchiere più ricco di Roma. Ha chiamato a lavorare per lui le migliori maestranze d’Italia per consegnare in tempo la Loggia di Psiche sotto la quale dovrà svolgersi il matrimonio fra il banchiere Chigi e la Duchessa di Urbino. Una cerimonia che deve celebrare l’affermazione in Europa dell’unione amorosa. Ma il lavoro non è l’unica attività di Raffaello: le sue amanti, prima fra tutte la Fornarina, e le cortigiane di Roma sono le protagoniste delle notti dell’artista e della festa continua in cui vive l’Urbe.

 

 

 

In libreria  il 16 gennaio – 17.00 euro, 188 pag. 

 Due innamorati divisi, come Romeo e Giulietta. Una ragazza belga, stupenda e malinconica, che nasconde un terribile segreto. Un medico per bene con simpatie fasciste. Un malacarne buono a nulla che rapisce i suoi tre figli. Un “ladro onesto”, fratello di un mercante di uova di tonno alla Vuccirìa.

Queste le persone che popolano le giornate di Leo Salinas, detto “occhi di sonno”, un giovane cronista di nera che ogni sera torna a casa con le scarpe sporche di sangue umano. E tanta voglia di vita e bellezza.

Perché è Palermo, sono gli anni Ottanta, la giovinezza in una città sconvolta dalle guerre di mafia. Ma anche un luogo unico, di profumi, di chiese, cibo e mare. E donne bellissime, che come sirene promettono meraviglia e possono portare salvezza o perdizione.

“I quattro canti” è il nome con cui gli abitanti della città chiamano la piazza che nasce dall’incrocio delle due strade principali, perché ogni suo angolo apre su uno dei quattro quartieri storici. Qui, riproponendo una versione riveduta, ampliata e corretta del suo libro di esordio, Giuseppe Di Piazza compone un quinto canto, inaspettato e fondamentale, “un canto impercettibile alla vista, il più visibile per chi è andato via da Palermo: il canto dell’assenza”.

E così facendo regala al lettore un libro eccezionale, una “commedia umana” siciliana e noir che è tante cose insieme: cinque storie diverse che però sono una storia sola, il racconto della passione e del delitto, della speranza e della disperazione, una denuncia durissima contro la mafia da parte di un autore che, come il protagonista, ha vissuto quegli anni terribili e sanguinosiin prima persona. E, ovviamente, un infinito atto di amore nei confronti di una città. Come solo i grandi scrittori sanno fare, Di Piazza trasporta il lettore in un mondo lontano e vicino, esotico e normale, in cui ogni personaggio colpisce al cuore. 

 

 

 

In libreria il 23 gennaio – 17.00 euro, 288 pag.

 Ha poco più di vent’anni Rodolfo Siviero, poeta e critico d’arte, quando viene avvicinato da un funzionario del Partito Fascista.

La richiesta che gli arriva è del tutto inattesa. Dovrà andare a Erfurt, nel cuore della Germania nazista, per raccogliere informazioni sul nuovo alleato. Dovrà diventare una spia. In Germania troverà molte cose. Una nazione ottenebrata dai deliri di potenza di un dittatore. Una donna, Emma, bellissima e misteriosa, con cui intreccerà una grande e difficile storia d’amore. L’orrore del campo di prigionia di Buchenwald. E scoprirà che Goebbels e Hitler intendono saccheggiare le città d’arte italiane, col beneplacito di politici compiacenti, per creare un grande museo del Terzo Reich.

Cinque anni dopo, durante la guerra, a Firenze, Siviero è il leader di una squadra che, tra travestimenti, scontri armati e rocambolesche fughe, impedirà ai nazisti di saccheggiare il patrimonio artistico italiano. Lì, nella sua città, incontrerà di nuovo Emma…

 

In libreria il 23 gennaio – 18.00 euro, 432 pag.

Malesia, 1893. Li Lan, orfana di madre e con un padre affettuoso ma che li ha condannati alla bancarotta per la sua ossessione per l’oppio, ha poche prospettive per il futuro.

Finché un giorno il destino la mette davanti a una strana scelta.

La ricca e potente casata Lim l’ha scelta come sposa del loro primogenito, morto in circostanze misteriose. I matrimoni fantasma venivano stipulati quando una famiglia desiderava placare uno spirito inquieto. L’unione potrebbe garantire una casa e una posizione di privilegio a Li Lan per il resto della sua vita, ma a che prezzo?

Li Lan sa che dalla sua scelta dipende il futuro della famiglia, eppure in cuor suo sa che non deve accettare. Ma, dopo una visita nella nobile magione Lim, a causa di un imbroglio perpetrato dalla madre del defunto, Li Lan viene trascinata contro la sua volontà in un mondo delle ombre parallelo. Un mondo fatto di città fantasmae demoni assetati di vendetta, dove il suo promesso sposo la aspetta e non intende lasciarla andare. Ma è proprio qui che Li Lan può trovare la via di fuga: deve scoprire i segreti più oscuri della famiglia Lim, ma anche di suo padre. E deve farlo in fretta, prima di rimanere intrappolata nell’Oltretomba per sempre…

 

In libreria il 30 gennaio – 14.00 euro, 288 pagine

Il vicesceriffo Lou Ford è il pilastro della comunità della piccola cittadina del Texas di Central City. Stimato da tutti, paziente e riflessivo. Qualcuno in città crede che la cosa peggiore che si possa dire di lui è che è noioso e non particolarmente sveglio. Ma nessuno sa che c’è qualcosa di molto sbagliato in lui, qualcosa che lui chiama “la mia malattia” e che l’ha quasi portato alla rovina da ragazzo. Qualcosa che sembra riaccendersi il giorno in cui LouFord conosce Joyce Lakeland, una prostituta. La donna risveglia quello che si era assopito e le conseguenze sono devastanti e brutali.

 

 

In libreria il 30 gennaio – 14.00 euro, 288 pag.

Un fattorino d’albergo è costretto ad assistere a perversioni da adulti; uno scrittore alcolista cerca in ogni modo di rimandare il proprio collasso nervoso per riuscire a finire il suo ultimo libro; una famiglia disfunzionale, i cui membri si distruggono vicendevolmente sull’ingannevole sfondo della ricca California nel periodo bellico. È un’opera sconvolgente e per gran parte autobiografica. L’autore guida il lettore come un moderno Dante nel proprio inferno personale e dipinge in modo vivido e disperato personaggi indimenticabili.

 

In libreria  il 20 gennaio – 20.00 euro, 508 pag.

Vienna, 1939. Gustav Kleinmann, un tappezziere ebreo, viene catturato dai nazisti insieme al figlio adolescente Fritz e mandato a Buchenwald, in Germania. Lì ha inizio una tragedia inimmaginabile che vede padre e figlio picchiati, ridotti alla fame e costretti a erigere lo stesso campo di concentramento in cui verranno tenuti prigionieri. Quando Gustav viene trasferito ad Auschwitz, una condanna a morte sicura, Fritz, pur potendo scegliere di non seguirlo, si rifiuta di lasciarlo andare da solo. Attraverso gli orrori di cui sono stati testimoni e le sofferenze subite, c’è una costante che li tiene in vita: l’amore tra padre e figlio. E Fritz è disposto a rischiare la vita pur di non separarsi da suo padre. 

Basato sul diario segreto di Gustav e su una meticolosa ricerca in archivio, questo libro racconta per la prima volta la sua storia e quella di Fritz: una storia di coraggio e sopravvivenza senza precedenti nella letteratura dell’Olocausto.

ANNI: 7+

In libreria  il 23 gennaio – 13.00 euro, 144 pag.

 

A 25 anni dalla prima pubblicazione di Una bambina e basta (edizioni e/o, 1994), Lia Levi ripercorre la sua storia al tempo delle leggi razziali e ne fa dono ai bambini di oggi. Una delle più importanti scrittrici italiane, da sempre molto amata da bambini e ragazzi, che nel 2018 ha vinto il Premio Strega Giovani con Questa sera è già domani (e/o). 

 Vincitore del Premio Elsa Morante nel 1994, Una bambina e basta (e/o) oltre ad aver venduto a oggi decine di migliaia di copie, è entrato a pieno titolo in centinaia di scuole, diventando un vero classico contemporaneo.

 In occasione della Giornata della Memoria, un’autentica testimonianza che spiega ai più piccoli cosa voleva dire diventare grande sotto le leggi razziali.

Lia ha appena finito la prima elementare, quando la mamma le dice che a settembre non potrà più tornare in classe. Mussolini, che comanda su tutti, non vuole più i bambini ebrei nelle scuole. In realtà non vuole gli ebrei a Torino, dove Lia abita con la famiglia, né a Milano e nemmeno a Roma. Non li vuole da nessuna parte. Con le valigie sempre in mano, i perché nella testa di Lia crescono ogni giorno. Perché il papà ha perso il lavoro? Cosa importa a Mussolini se alcuni bambini vanno a scuola e altri no? Perché la tata Maria non può più stare con loro? Perché non può essere solo una bambina, una bambina e basta?

 

Faye-Lynn Wu e Joy Ang

MULAN 

LA LEGGENDA DI UNA DONNA GUERRIERA

In libreria  il 23 gennaio – 13.00 euro, 32 pag.

Mulan è una ragazzina curiosa e intelligente che adora imparare ed è sempre in cerca di nuove avventure. Ma non c’è nulla che ami più della sua famiglia, per la quale farebbe qualunque cosa…anche arruolarsi nell’esercito dell’imperatore al posto del vecchio padre malato.

Le donne, però, non sono ammesse, così Mulan si traveste da uomo e parte per la guerra.

Ci vorranno molte battaglie, e dovrà guardare nel profondo di se stessa, per trovare la forza e il coraggio di diventare la donna leggendaria che è destinata a essere.

 

In libreria  il 23 gennaio – 16.00 euro, 40 pag.

È ora di andare a letto, ma nella testa di una bambina frullano mille domande sul mondo, troppe per potersi addormentare… Con grande pazienza, il papà risponde in modo fantasioso e creativo alle domande più curiose della sua piccina.

Tutti i bambini che hanno chiesto Perché? e tutti i genitori che hanno cercato di rispondere si innamoreranno subito di questo dolcissimo libro.

Il libro ideale per dare la buonanotte anche alle menti più curiose, ai sognatori che si aspettano qualcosa di più del classico “Perché sì”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...