Recensione. Quel mare profondo

Irene Catocci

Pagine 272

Prezzo 10,40 €, eBook formato Kindle 0,99 €

Oggi vi parlerò di questo libro che tratta un tema molto importante, i segreti che possono distruggere la vita degli esseri umani.

Sinossi ufficiale

Le bugie possono rovinarti la vita, oppure salvartela. Questo lo so bene. Per molto tempo mi sono sentito sbagliato, un abominio. Ho represso i miei sentimenti a tal punto da provare dolore al solo pensiero di lei, non sapendo che anche Annabelle, come me, viveva in un incubo. Un incubo di istinti frenati, di lacrime camuffate dietro a un sorriso; un incubo che ogni giorno ci ottenebrava la vista e il futuro. 
Quella che racconteremo è la nostra storia. Mi chiamo Delroy, e Annabelle è la mia anima gemella. Abbiamo lottato contro i nostri sentimenti per tutta la vita. Ma poi, alla fine, abbiamo vinto.

Recensione

Questo romanzo all’inizio è stato sconvolgente, ma non voglio rivelare troppi particolari e cercherò di non addentrarmi troppo nella trama.

Posso solo dire che è narrato a due voci da Annabelle e Delroy e per me è assolutamente straordinario seguire la stessa vicenda attraverso due punti di vista diversi. Le loro vite vengono sconvolte letteralmente da un segreto che riguarda il loro passato, che li catapulta in una dimensione surreale, scardina tutte le loro certezze, ma nello stesso tempo fa comprendere loro molte sensazioni che avevano provato e contro le quali avevano lottato. La loro esistenza ad un certo punto è come un enorme castello di sabbia che all’improvviso crolla senza preavviso: tutto quello che sapevano su se stessi non ha più significato e devono cercare di ricostruirsi una vita, ma non è facile.

Il legame che lega Annabelle e Delroy e molto speciale, sono in perfetta simbiosi, quello che pensa uno viene quasi percepito dall’altro, l’uno conosce perfettamente l’altro e può vedere oltre la maschera che si sono costituiti, insieme si sentono al sicuro e pensare di stare lontani è un’idea insopportabile.

Caratterialmente siamo agli antipodi. Delroy veste i panni del nerd solitario, con la testa immersa dentro ai numeri. Sembra una persona schiva, ma è solamente la prima impressione: è solare, sa scherzare, e riesce a farmi ridere davvero. Io, invece, sfoggio una facciata estroversa e sempre pronta a far festa; dentro di me, in realtà, sono piena di buchi neri e di posti nascosti che non conosce nessuno, se non Delroy.

[…] Noi siamo come cane e gatto, ci graffiamo e ci mordiamo, ma non possiamo rimanere più di tanto adirati.

Non è facile lottare contro ciò che sentiamo nel profondo del cuore, quando ci sentiamo addosso gli sguardi di tutti e pensiamo che ciò che stiamo provando o facendo è completamente sbagliato. Ma non possiamo reprimere i nostri sentimenti, altrimenti finiremmo per trascinarci in un’esistenza vuota e priva di senso.

Il romanzo di Irene Catocci ci porta in un mondo fatto di dubbi e rimorsi, sensi di colpa e bugie che a lungo andare possono distruggerci e lo fa con grande maestria, dando vita ad una storia che ci conquista pagina dopo pagina.

L’autrice

Irene Catocci vive in Maremma, circondata dalla natura, con il marito e le due figlie. Ama il caffè, cavalcare e parlare con il suo cane come se fosse un essere umano. Laureata in archeologia, adesso la scrittura è diventata la sua vita.

Estratti

È questo il vero amore? Quello che sognavamo da bambini? Se l’amore deve essere un male che logora le viscere e ti fa provare la morte prima del tempo, rivoglio i miei sentimenti intatti, la mia adolescenza rubata; voglio ritornare libero di amare un’altra donna senza morire dentro, senza quel maledetto per sempre che mi sta uccidendo. Se l’amore deve essere questo stato di catatonia, io pretendo il mio cuore indietro, quel cuore che mi è stato rubato; voglio ritornare padrone della mia vita.

Non voglio essere da nessun’altra parte, perché solamente quando stiamo insieme mi sento completa. Questo maledetto legame che mi opprime da dentro mi unisce a lui come un nodo scorsoio, mozzandomi il respiro in gola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...