Novità editoriali Kimerik

E’ da un po’ che non vi aggiorno sulle nuove uscite della Casa editrice Kimerik. Rimedio subito con questa carrellata di testi vari: 2 raccolte di poesie, 5 romanzi, 2 raccolte di racconti e un diario di viaggio.

Tindari, un luogo svelato. Memoria ancestrale di uno spazio indefinito. Eterea e terrena. Astratta e viscerale. Tindari è un teatro antico che rivive ad ogni sguardo. L’incavo che conduce lo sguardo fino all’abisso del mare è come una nenia dolce e antica. Chi giunge a Tindari tanto raccoglie. Prima di tutto emozioni, e poi ritornano i ricordi di un luogo che mai dimentica la sua storia. Ecco perché la Kimerik ha attivato il concorso “Vento a Tindari”. Un concorso di Poesie inedite. Su Tindari posò lo sguardo Quasimodo. La sua lirica Vento a Tindari raccoglie un popolo muto che sembra assistere silente e attento a questa perenne narrazione. Poteva una casa editrice di Patti non omaggiare questo arcano simbolo culturale? Ogni poesia qui rappresentata è unica e speciale e tale misura poetica rende questa antologia bella e mistica come il Cielo di Tindari.

Eccoci ancora una volta con la nostra antologia dedicata alle opere dei migliori poeti contemporanei. Uno sguardo, il loro, che obbliga a fermarsi, a riflettere, a mettere da parte il mondo virtuale in continuo movimento per dedicarci al qui e ora, all’attimo che viviamo. Solo le anime profonde sono capaci di gelare l’istante e scavare nei suoi retroscena per godere di pensieri e riflessioni che altrimenti andrebbero perduti. Ogni opera di questo florilegio costituisce un’occasione per prendere atto di ciò che siamo, della società che ci circonda e delle scelte che facciamo ogni giorno. La poesia diviene punto di accesso a una dimensione altra, che non tutti sono capaci di vedere, ma che vien fuori tramite i versi, le emozioni, la rabbia di chi riversa su un foglio bianco le proprie angosce e le piccole grandi gioie. “Si dovrebbe, almeno ogni giorno, ascoltare qualche canzone, leggere una bella poesia, vedere un bel quadro, e, se possibile, dire qualche parola ragionevole” Goethe.

Clarissa è una ragazza comune, dolce, simpatica e un po’ timida, e la sua vita è quella tipica di una liceale: trascorre molto tempo in compagnia delle sue migliori amiche, Rebecca e Nicole, con cui scambia battute e confidenze; va in ansia per le tanto temute interrogazioni di matematica; sogna di incontrare presto il grande amore. Le sue giornate, tra feste e banchi di scuola, procedono tranquille, finché un giorno non si imbatte in lui, Daniel, un ragazzo affascinante e misterioso che le fa battere subito il cuore. Da quel momento nulla per lei sarà più come prima, ma dovrà fare i conti con la tempesta che Daniel ha scatenato nella sua esistenza… 

L’autrice

Luciana Pace nasce il 4 febbraio 1999 in un piccolo paesino della Basilicata. Cresce con la voglia di fare nella sua vita qualcosa per cui essere ricordata, qualcosa in grado di far emozionare. Oggi, dopo un breve ma intenso percorso introspettivo, pubblica il suo primo romanzo.

Sabrina si ritrova a dover ripartire da zero, con due figli da accudire e un matrimonio finito alle spalle. Se il problema principale, all’inizio, è quello di dover conquistare un minimo di indipendenza economica, anche per non dover gravare sull’anziana ma energica madre, in un secondo momento si rende conto che lo scoglio più arduo da superare è riuscire a cambiare e a migliorare se stessa. Le vesti della principessa, cucitele addosso da un padre iperprotettivo, iniziano a pesare e a sembrare inadeguate per affrontare la cruda realtà della vita. Combattere i pregiudizi e i pettegolezzi degli abitanti della sua cittadina natia diventa possibile accantonando le proprie paure, l’essere schiavi del giudizio altrui. Solo analizzando con sincerità i suoi dubbi e i suoi timori, Sabrina potrà uscire dalla crisalide e abbandonare i panni della principessa per vestire quelli della donna sicura di sé e in grado di realizzare i suoi sogni e lottare per ciò in cui crede. 

L’autore

Osvaldo Martani è nato a Muggiò (MB) nel 1955. Si è al diplomato tecnico e ha un diploma di laurea in Ingegneria solare. Scrive da oltre trent’anni liriche e racconti. Tra le opere pubblicate si menzionano: le raccolte poetiche Una grande rosa rossa (1994) e Con le ali azzurre della poesia (1997), che gli è valso il secondo posto al Premio della cultura Regione Piemonte; Volo dell’anima (2006), L’arcobaleno tra le sponde del cielo (2008), Il fiore della mia vita è profumo d’amore (2010). Ha partecipato a diversi concorsi letterari, ottenendo significativi riconoscimenti. Molte sue poesie sono state pubblicate su autorevoli riviste letterarie.

Nella campagna siciliana si intrecciano vite di umani, mostri, animali. Sogni di strega è una raccolta di racconti fantastici-allegorici. Animali e mostri sono, talvolta, osservatori del mondo umano, talvolta vi sono profondamente immischiati – non di rado vittime del perbenismo e del buon senso della gente. Opera segnalata dal Premio Calvino 2018 “per la capacità fantastica e fantasiosa di affrontare con lo strumento dell’apologo temi di grande rilievo come la condizione animale nel mondo umano”. 

L’autore

Davide Lena (Milazzo, 1985) è un astrofisico. Vive a Utrecht, dove lavora presso l’Istituto Olandese per la Ricerca Spaziale. Quando non scrive di buchi neri e galassie lontane, racconta storie della campagna siciliana e delle sue creature.

La sua scrittura è definita limpida, spontanea e delicata. Con una fantasia che prende spunto dai classici e una freschezza tutta moderna, Graziana Gagliarde è capace di unire tradizione e contemporaneità dando vita a diverse storie unite da valori comuni, spesso dimenticati ma sempre attuali.

L’autrice

Graziana Gagliarde, alias Dafne Dukas, nasce a Benevento. Consegue, presso l’Università “L’Orientale” di Napoli, prima la laurea triennale in Lingue e Letterature Straniere, poi quella specialistica in Letterature e Culture Comparate, entrambe con il conferimento della lode. Grazie alla tesi specialistica si avvicina alla letteratura per l’infanzia e, mentre intraprende la strada dell’insegnamento, inizia a scrivere racconti per bambini.

Tre racconti, un viaggio di formazione. Melino, il piccolo seme col desiderio di fuggire che incontra l’amore di Rugiada. Ago, il folletto condannato a vivere da uomo per sperimentarne le sofferenze. Il fantasma Giovanni e la strega Suddara che infestano il castello di Tures. 

L’autrice

Roberta Nava, 48 anni e una laurea in Lettere con indirizzo Psicopedagogico. Insegna Italiano alle medie e da trent’anni lavora con bambini, ragazzi, adolescenti.

Un lavoro, due amati genitori e un amico prezioso: Silvia, libraia trentaduenne, è la classica brava ragazza, che vive di affetti sinceri e sogni nel cassetto. La sua serenità è irrimediabilmente messa alla prova quando incontra Carlo, affascinante ingegnere dal passato ingombrante che troppo spesso invade il presente. I loro destini s’incrociano nella loro terra, il Salento, adagiata tra i due mari e di frequente in balia dei moti del vento. Sullo sfondo dei vicoli di Lecce vecchia e della spiaggia di Santa Maria al Bagno, i due navigheranno le acque di un amore travolgente e impareranno che si può decidere di trovare la pace nonostante la tempesta. Ma solo se si è disposti a scoprirsi fragili, a rimboccarsi le maniche per cercare il coraggio e a concedere il perdono.

L’autrice

Valentina Perrone vive tra Guagnano e Salice Salentino (Lecce). Ha conseguito la laurea triennale in Pedagogia dell’Infanzia e la laurea specialistica in Scienze Pedagogiche, entrambe con il massimo dei voti e la lode presso l’Università del Salento. È giornalista pubblicista e collabora con Nuovo Quotidiano di Puglia. Nel 2015 ha pubblicato il suo fortunato libro d’esordio, Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla, e nel 2017 il romanzo Memorie di Negroamaro, editi entrambi da Esperidi. Diversi suoi racconti sono contenuti in antologie. Ha ricevuto premi e riconoscimenti per i suoi libri, per l’attività giornalistica e per l’impegno a sostegno della cultura e nella tutela degli animali.

Il suo sito web: http://www.valentinaperrone.it

Guido è un eroe silenzioso e tormentato del ’900, complesso nei suoi rapporti con gli altri e con la Storia. Un uomo che da sempre insegue la Bellezza e la Poesia e, improvvisamente, quello che era il tema dei suoi studi prende vita. Quei termini d’amore nei poeti provenzali, la fin-amor, il desio, la jòi si incarnano tutti nella sua “musa” vitale: Laura! “L’amore” è lo spirito che contraddistingue le loro vite, che è anche amore per lo studio, per il lavoro, per il prossimo fino a realizzare una Fondazione culturale destinata agli altri, alla memoria e al futuro. Nello svolgimento di una complessa vicenda a più voci, l’autrice riesce ad amalgamare bene la ricostruzione degli eventi storici (“I giorni”) con la lunga storia dei due protagonisti.

L’autrice

Luisa Sisti nasce a Roma nel 1960. Coltiva dall’infanzia la sua passione per la scrittura con racconti, fiabe e poesie. Consegue la Maturità classica nel 1979 e nel 1982 inizia a lavorare come archivista. Si laurea a pieni voti in Lettere Moderne nel 1994 con una tesi sperimentale sull’opera giovanile di Cesare Pavese, vincitrice del “Premio Pavese”, edizione 1996. Pubblica numerosi articoli di critica letteraria su riviste accademiche. Fino al 2005 è caporedattore del mensile “IdeAmbiente” e collabora con diversi periodici. Attualmente si occupa di strategie museali, pur continuando a scrivere. Nel 2016 pubblica il romanzo La vita silente (AUGH-Editore). Nel 2019 è uscita la silloge poetica Il velo di Calypso (Ilmiolibro).

Desiderare di andare sulla montagna più alta del mondo, per uno che ha sempre vissuto in una cittadina sul mare senza, per giunta, essere mai andato a fare trekking, potrebbe essere solo un sogno. Non è stato così per Franco, il protagonista, che, a 66 anni, è riuscito a calpestare la terra del campo base dell’Everest. 

Note autore: Franco Della Ducata nasce a Gallipoli nel 1950. Appassionato di letteratura russa e viaggiatore incallito, Della Ducata è anche un grande sportivo e camminatore: la corsa podistica lo ha portato, infatti, a gareggiare alle maratone più importanti del mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...