Rewiew party. Io voglio solo te

Autore: Daniela Serpotta

Collana: Historical Romance (vol. 18)

Editore: Dri Editore

Genere: Storico

Formati disponibili: ebook 2,99€ / cartaceo 14,99€

Pagine: 295

Lancio: ufficiale 14 ottobre (pre-order 11 ottobre)

La Dri editore ci sorprende ogni settimana con titoli sempre nuovi ed intriganti. Stavolta voglio condividere con voi le mie impressioni sull’ultimo libro della casa editrice ambientato in Italia che è uscito negli store lunedì scorso e che ho potuto leggere in anteprima grazie alla possibilità datami dalla casa editrice.

Sinossi ufficiale

Torino. 1860.  Giulian, figlio illegittimo del conte Bricherasio, vuole essere padrone della sua vita e condurla seguendo le proprie regole.
La sua esistenza sembra scorrere serenamente a Genova dove, insieme a un socio, ha fondato un’importante compagnia di navigazione.
Dopo due anni di emarginazione da parte dell’alta società Torinese, a causa di uno scandalo per aiutare un amico, viene richiamato nella capitale dal capo dei servizi segreti piemontesi.
È così che Giulian incontra Vittoria Belgioioso.
Tra i due volano scintille. Il carattere ribelle e dominante di entrambi li condurrà quasi a odiarsi. Gli eventi storici però, i piani di Cavour e le operazioni militari dei Mille saranno lo scenario perfetto per far scoppiare definitivamente la passione tra di loro. 

Recensione

Questo romance è stata una bella novità, perché oltre alla storia d’amore tra Giulian e Vittoria da’ spazio ad alcuni personaggi del nostro Risorgimento e ad un evento fondamentale per l’unità d’Italia, la spedizione dei Mille.

Se Giulian fosse vissuto ai nostri giorni sarebbe stato definito un self made man: figlio illegittimo di un nobile, si rimbocca le maniche e si dà da fare per costruirsi un futuro. È un uomo schietto e sincero, che non si tira indietro quando c’è da spendersi per il bene della patria.

Il suo coinvolgimento nella spedizione dei Mille lo porta a scontrarsi con la bella e indomita Vittoria, una ragazza di 19 anni coraggiosa e senza peli sulla lingua.

«Vittoria è uno spirito libero. Abbiamo quasi la stessa età e lei è decisa a non sposarsi e a vivere la sua vita come più le aggrada. Vuole viaggiare e visitare posti lontani, come l’Egitto e spingersi fino in oriente. Non permetterà a qualcosa o a qualcuno di porsi tra lei e i suoi obbiettivi. Ora è con il giovane conte Teodoro Donati che possiede una tenuta bellissima poco lontano da qui. Conoscendola, lo starà respingendo senza nemmeno un briciolo di quella considerazione che si dovrebbe avere per un cuore spezzato.»

Vittoria e’ molto passionale e istintiva, non ha la minima intenzione di sposarsi perché teme che un marito limiterebbe la sua indipendenza e non vuole essere sottomessa a nessuno. Ma non ha fatto i conti con il destino che mette sulla sua strada il bel Giulian.

Tra i due all’inizio è scontro diretto, fatto di battute al vetriolo e di litigi continui, ma è evidente fin da subito che tra loro c’è anche una forte attrazione che aumenta con il passare del tempo.

Quella donna era una vera calamità, e il suo modo di essere lo intrigava. Era così ardimentosa e sicura di sé da lasciarlo vittima di una forte passione. Avrebbe voluto spogliarla e fare l’amore con lei fino alla fine dei suoi giorni. Il suo seno florido e il suo profumo inebriante stavano mettendo a dura prova il suo autocontrollo.

Ho trovato molto piacevole e scorrevole la lettura del libro della Serpotta, che è stato reso ancor più interessante da un pizzico di avventura che non guasta mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...