Rewiew tour. Catherine

Matteo Zanini

Literary romance

Prezzo 11,59, eBook 1,99 €

Oggi partecipo al rewiew tour del libro di Matteo Zanini, un romance dalle atmosfere delicate.

Trama

Il libro narra la storia delle quattro sorelle Olson: Ada, Cecilia, Minerva e Catherine. La loro vita viene tormentata da una madre fredda e calcolatrice che non ama assolutamente il marito, ma lo ha sposato solo per convenienza e tiranneggia le sue figlie senza alcun motivo apparente, solamente per il gusto di essere servita, riverita e obbedita in tutto.

In particolare il libro si concentra sulla minore, Catherine, sulla quale la madre si accanisce in modo particolare, ma la ragazza ha un carattere forte e riuscirà a sottrarsi al suo controllo, a superare le trappole e le delusioni che la vita le riserva e a distinguere un’infatuazione pericolosa dal vero amore.

Recensione

Il libro di Zanini è ispirato ai testi di alcune scrittrici inglesi: Jane Austen in particolare ma anche le sorelle Brontë, Ann Radcliffe, Elizabeth Gaskell.

La storia risulta molto piacevole e coinvolgente e il lettore è portato a schierarsi fin da subito dalla parte delle quattro sorelle Olson (che in parte mi hanno ricordato le protagoniste di Piccole Donne) contro la perfida madre, Frances, una sorta di strega cattiva, odiosa e indisponente, sprezzante di tutto e di tutti.

Gli atteggiamenti di Frances erano essenzialmente determinati da un fatto, in apparenza banale, ma che celava in sé una sottile piega psicologica: era una donna sola. Aveva sposato un uomo senza spina dorsale che mai aveva amato; le sue amicizie erano a dir poco opportuniste, di comodo; le figlie la disprezzavano e i suoi svaghi erano pressoché assenti. Frances era giunta a un punto in cui nessuna delle persone che la circondava rappresentava per lei una vera ragione di vita e l’unica conseguente attività che potesse donarle una qualche distrazione derivava dalla coltivazione e dalla manifestazione di questa sua indole perfida. Se avesse avuto un briciolo di coscienza, si sarebbe resa conto della propria condizione e, chissà, avrebbe forse cercato la forza sentimentale per migliorarla, ma la sua cecità aumentava di giorno in giorno, arrivando continuamente a stupire, in negativo, coloro che la circondavano.

È una donna che si trova in trappola, nella trappola che lei stessa si è creata con il suo carattere: più odia le persone e le maltratta, più viene respinta da tutti, più vede nel prossimo un’occasione da sfruttare a proprio vantaggio o un essere da maltrattare e il circolo vizioso non ha mai fine. È questo uno dei personaggi del romanzo che più mi ha colpito e se lo scopo dell’autore era quello di suscitare nel lettore un’appassionata antipatia nei suoi confronti, devo dire che ci è riuscito alla perfezione.

Catherine è il bersaglio preferito della madre per il semplice fatto che la ragazza ha una naturale predisposizione a creare un legame con tutti, a farsi benvolere e questo fatto irrita enormemente Frances, evidentemente sprovvista di tale qualità.

È una ragazzina ingenua, che sogna di trovare la sua libertà e di scappare dalle grinfie della madre, ma finisce per cadere nella rete di un bugiardo dalla cui trappola si salva solo per miracolo.

Mi è piaciuto molto il rapporto che lega le quattro sorelle, il loro essere unite contro il nemico comune, cioè la madre, e il loro fervente desiderio di combattere affinché potessero realizzare i loro sogni.

Inoltre ci sono molti passi significativi come quello dell’importanza della lettura, attività che appassiona Catherine e le sue sorelle:

«Una vita senza libri sarebbe come un arido campo che ha perduto la speranza di scorgere all’orizzonte un temporale in arrivo. C’è una forza oscura nei libri, la conoscerete senza dubbio anche voi: è come parlare con un amico.»

sulle aspettative che ci facciamo e che poi vengono deluse:

Qualche volta ci basiamo sui fatti per dare un senso a ciò che ci accade; più spesso, tuttavia, diamo pieno potere alla nostra immaginazione, affidandoci quasi totalmente a quello che sentiamo, a ciò che interiormente speriamo possa divenire realtà. Scriviamo degli incipit meravigliosi, nella speranza che le conclusioni che seguiranno possano rivelarsi degne delle aspettative.

e sul destino:

«Il Destino è una creatura sadica, che si diverte a prendersi gioco di noi» gli disse un giorno Catherine mentre stavano passeggiando in cerca di aria fresca ed evasione. «Ci fa pensare di avere le capacità di raggiungere determinati obiettivi, e invece alla fine gioisce, ride e gode dei nostri fallimenti. Lo sapeva, era perfettamente a conoscenza di come si sarebbero svolti i fatti, eppure ha permesso che sbagliassimo per soddisfare quell’intimo bisogno di perfidia. Siamo tutti delle vittime del Destino…»

[…]«Non sono d’accordo» esordì. «Secondo me il Destino ci offre una trama, una sorta di canovaccio teatrale. Ci dona l’inizio di una scia che vuole che cominciamo a percorrere, ma sta poi a noi compiere le scelte che determineranno un successo o un fallimento. Non diamo al Destino più potere di quello che possiede in realtà!»

Ho trovato il libro una piacevole lettura, con degli spunti di riflessione molto interessanti che raramente si trovano nei romance.

L’autore

Matteo Zanini nasce a Bergamo il 17 marzo 1990, sotto il segno dei Pesci. Con il tempo sboccia in lui la passione per la letteratura e la scrittura, che ha cominciato a coltivare partecipando a concorsi letterari nazionali. Laureato in “Lettere” e “Comunicazione, informazione, editoria” presso l’Università degli Studi di Bergamo, ha il sogno di vivere della propria penna. Appassionato di letteratura inglese, musica celtica e cucina. Il suo percorso di carta e inchiostro prosegue tra sperimentazione e interiorità. Attualmente in lavoro sul suo quarto romanzo e su una nuova raccolta di racconti lunghi, Matteo è alla costante ricerca di essenza creativa, caleidoscopi di alfabeti e impalpabili immagini da effondere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...