Rewiew party. Denise. Il mondo non mi serve

Sarah S.

ErosCultura Editore

Mi piaceva sentirmi sporca, sbagliata, traviata. Mi piaceva essere schiava del sesso e del mio corpo. Niente regole, nessuna distinzione fra giusto e sbagliato. Solo puro, dispotico e assoluto piacere.

Secondo libro hot di Sarah S. che ringrazio per avermene fornito una copia.

Trama

Nellibro precedente È solo sesso abbiamo conosciuto Denise alle prese con un dilemma: rimanere con il marito Eric o scegliere l’amante Patrick.

Loro sostenevano di amarmi e io provavo per loro un sentimento così forte e incondizionato che avrei potuto identificare solo come amore. Per loro mi ero spinta oltre ogni limite, avevo affrontato le mie paure, avevo abbattuto i muri dietro cui mi ero trincerata per tutta la vita, ero uscita dagli schemi, sprofondando negli inferi lascivi della mia anima facendo emergere una nuova Denise, la vera Denise. Per loro ero diventata ciò che ero: una ninfa, amante degli infiniti piaceri del sesso e della libertà più assoluta e totale. Ma l’amore, spesso, complica tutto, anche le cose più semplici. Ammesso che ciò che ci univa fosse realmente amore e non solo pura, cocente, disarmante e irresistibile attrazione.

Il libro si apre con la protagonista che scappa con la sua amica Hanna a casa di quest’ultima, diventata sua confidente e anche amante appassionata.

La scelta di Denise si complica anche a causa del verificarsi di una tragica vicenda che coinvolge sua sorella e la sua famiglia.

Recensione

Denise ha davanti due persone estremamente diverse tra cui scegliere: il marito è un uomo molto affascinante, che dietro modi impeccabili e un sorriso gentile nasconde una personalità perversa e lussuriosa, l’amante è il suo strafottente capoufficio, carismatico e passionale. Se il primo si rivela una persona priva di scrupoli che fa di tutto per ottenere ciò che vuole, l’altro dimostra di essere infinitamente attento e premuroso nei confronti di Denise e farà vacillare tutte le sue certezze.

Nulla può essere paragonabile al dolce tormento che ti avviluppa, di conquista, ti doma, ti vince e ti travolge fino a farti scordare persino il tuo nome.

[…] Ero schiava del sesso, drogata di piacere, dannatamente e perdutamente innamorata del dolce stordimento che irretisce i sensi e ti fa perdere la ragione.

La donna ormai ha scoperto il suo lato passionale e non può tornare indietro, ma è maturata rispetto al libro precedente e inoltre al sesso si mischia anche il sentimento e quello che era iniziato come un rapporto solo carnale diventa qualcosa di complicato .

In più l’amica Hanna la attira moltissimo e la fa riflettere su alcuni aspetti che riguardano l’amore e la libertà.

«La verità è che la libertà è solo un’illusione. Ci convinciamo di essere padroni di noi stessi, delle nostre vite, di poter fare ciò che ci pare mandando a fanculo tutto il resto, ma poi la vita ti porge il conto, sempre, e quando accade se non sei abbastanza forte da reggere il peso delle tue azioni ne resti schiacciato, ed è la fine di tutto. Non si è mai veramente liberi, siamo sempre schiavi di qualcosa. Bramiamo la libertà, ma in fondo tutto ciò che vogliamo è solo un po’ di comprensione. A che ti serve la libertà se resti solo?»

[…] «Vuoi dire che per te si può essere liberi solo se non ci si lega a nessuno?» «Sì, credo proprio che sia così. L’amore è rinuncia.» «No!» protestai «non puoi crederlo davvero!» «Denise, l’amore è il più spietato degli oppressori. Quando ti abbraccia può illuderti di avere la forza di sconfiggere il mondo intero e ti stravolge la vita, ma quando ti volta le spalle ti prosciuga di ogni speranza.»

Anche in questo testo non c’è mai volgarità, nemmeno nelle scene più esplicite: Denise non fa altro che seguire il suo istinto, appagare i suoi sensi, sperimentare nuovi piaceri con uomini e donne.

Spesso siamo portati a considerare in modo negativo le donne che scelgono di godere liberamente del proprio corpo, mentre se fosse un uomo a fare lo stesso non avremmo nulla da obiettare. Bisogna superare questi falsi moralismi e lasciate che ognuno faccia le proprie scelte, sempre nel rispetto della propria dignità e di quella altrui.

Invece per acquistare il libro precedente  “E’ solo sesso” qua

L’autrice

Dietro lo pseudonimo di Sarah S. si cela una donna passionale come tutte le romagnole, amante della vita e dell’amore. E della riservatezza. Dopo il fantastico esordio con È solo sesso, grande successo del 2018, prosegue il suo viaggio nella narrativa erotica con il seguito: Denise.      

2 pensieri riguardo “Rewiew party. Denise. Il mondo non mi serve

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...