Recensione. La locanda sul porto

Manuela Chiarottino

Triskell edizioni

Pagine 216

Prezzo 4,99 €

 

«Io non credo all’amore, non lo cerco.» Posa la bottiglietta e mi guarda serio, in quel modo tutto suo che sembra mi scavi dentro. «Sono due cose diverse. L’amore non si cerca, è lui che ti trova anche quando non vorresti. E poi spetta a te sceglierlo oppure no. Ma quando l’hai davanti ai tuoi occhi, come fai a non crederci?»

Oggi vi propongo una lettura molto intensa, in collaborazione con l’autrice che ringrazio per avermi fornito una copia del libro, che racconta una storia d’amore al maschile, facendoci vedere la situazione da una prospettiva diversa dal solito.

Trama

Aidan torna a casa dopo una lunga assenza: il padre è morto e gli ha lasciato il ristorante di famiglia, la sorella è sempre più ostile e scontrosa e non c’è nulla che possa trattenerlo nel piccolo paesino d’origine in Cornovaglia. Eccetto Boyd e il suo bisogno di fare i conti con il passato …

Recensione

Quando arriva il momento di lasciarsi tutto alle spalle e ricominciare? Come si fa a perdonare se stessi e gli altri per il male che ci si è fatti a vicenda? È possibile lasciarsi andare e aprire il nostro cuore a qualcuno nonostante tutte le delusioni e i dolori del passato?

Questo sono alcuni interrogativi che assillano il protagonista del libro, il giovane Aidan che da Londra viene richiamato a cada per motivi di famiglia e che si ritrova con delle decisioni importanti da prendere.

Aidan è stato tradito dalla sua famiglia, sia dal padre sia dalla sorella, e ora non riesce a dimenticare tutto e a ricominciare. Le parole dette e ancor più quelle taciute lasciano un segno che non si cancella facilmente.

Un giorno Alaska mi ha detto che mi comportavo come un animale selvatico: mi avvicinavo a qualcuno ma pretendevo che non oltrepassasse il limite che avevo imposto, così come non facevo neppure io, impedendo di farmi conoscere davvero o di conoscere io l’altro.

Non è facile stabilire un contatto con gli altri quando sei stato ferito da chi dovrebbe volerti bene e questo Aidan l’ha provato sulla sua pelle e tutto io rancore che si porta dentro lo sta uccidendo lentamente.

Oltre ad Aidan e a Boyd, del quale non voglio dire nulla per noi spoilerare troppo, altri grandi protagonisti del libro sono la Cornovaglia e le sue spiagge, nella parte più sud-occidentale della Gran Bretagna, una delle zone più affascinanti dell’isola.

Il mare ti entra dentro, è difficile resistere al suo corteggiamento. È qualcosa di mutevole, di vivo, sempre in movimento. Può modificare colore, forma, anche odore.

[…] Qui sembra un altro mondo, un mondo che si è fermato ad anni fa, come se non fossi mai andato via, ma in fondo tutta la Cornovaglia è così: un luogo che scorre piano, dove ogni dettaglio ha la sua storia. Me ne ero dimenticato, preso dalla vita frenetica della città, dal suo chiasso, dalle sue luci, dall’andirivieni delle persone.

Il libro mi ha catturato con il suo stile piano e diretto, i dialoghi e le descrizioni alternati in modo da dare un certo respiro al racconto, e soprattutto il punto di vista da cui viene narrata questa storia di riscatto e d’amore. In genere vediamo gli eventi dalla parte delle donne, ma stavolta lo facciamo attraverso gli occhi di un uomo, molto sensibile e pieno di fragilità, che al momento giusto sa trovare la forza per reagire e ricominciare a vivere.

L’autrice

Manuela Chiarottino, è nata e vive in provincia di Torino. Nella scrittura ama il genere rosa, declinato in diverse sfumature. Tra le sue altre opere di tematica Lgbt si annoverano: “Fuori di casa” (2019), “La rosa del deserto” (Triskell, 2018), “Tutti i colori di Byron”, vincitore del concorso Buendia Books, “La mia assoluzione“ (2018), “La ricerca della felicità” (2018), “Un gancio al cuore” (2017), “A nudo” (2017),“Due passi avanti un passo indietro” (Amarganta, 2016). È stata vincitrice del concorso Triskell “Fiori di acciaio” con “Un amore a cinque stelle”, genere romance.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...