Letture sotto l’ombrellone

Le vacanze sono sempre più vicine, per alcuni si sono già concluse ma molti le attendono con ansia…

Cosa c’è di meglio che trascorrerle con un buon libro?m

Molte case editrici puntano a portare i loro libri in libreria a fine mese, perciò oggi voglio darvi alcuni consigli di libri appena usciti o in procinto di essere pubblicati.

Questa cosa di nascere affamati è una maledizione mica da poco. Io mi immagino il Sommo Creatore del Metabolismo che con sadico, casuale cinismo distribuisce culo e dannazioni metaboliche a tutti noi prima di nascere. «Tu mangerai quel che vuoi senza ingrassare», «Tu nascerai già chiatto di costituzione e resterai chiatto con tutte le diete del mondo» e infine: «Tu invece nascerai magro ma avrai una fame eterna e se vorrai rimanere magro dovrai resistere giorno dopo giorno, quindi tanti saluti e buona vita!».

Cosa succede se in gravidanza ingrassi di venti chili e il tuo ginecologo (insieme a una stramaledetta bilancia professionale) si trasforma nel nemico numero uno? E se hai una mamma che ti nutre a verdura e poco più perché a lei il cibo non interessa e che a un certo punto decide di fare lo sciopero della fame per solidarietà con Pannella? Cosa accade se la tua migliore amica ti dà della grassona per errore (suo) o se, a quarant’anni, ti fidanzi con un cuoco che vuole viziarti in ogni momento con succulenti manicaretti? Ecco, succede quello che Selvaggia ci racconta in questo spassosissimo libro, dove si confessa e ci mostra la realtà che (quasi) tutti noi viviamo costantemente: il conflitto con il nostro peso e con l’immagine che rappresenta in questa società che tenta incessantemente di condizionarci. Contando sul fatto che siamo tutti accomunati dallo stesso miraggio: quello che un giorno potremo scegliere un super potere che non sarà l’invisibilità, o passare attraverso i muri o volare. Sceglieremo di mangiare senza ingrassare. Convinti che il nostro sogno prima o poi si avvererà.

Uscito il 2 luglio, Rizzoli editore

Troppo spesso, aver raggiunto un buon risultato non è sufficiente per ottenere un successo. Abbiamo portato a termine brillantemente un lavoro ma non abbiamo ottenuto la promozione; abbiamo lavorato sodo ma il nostro impegno non viene apprezzato come si dovrebbe; abbiamo avuto un’idea geniale ma non ce ne riconoscono il merito. Ci è sempre stato detto che il talento e una forte etica del lavoro sono la chiave per farsi strada nella vita, ma raramente nel mondo di oggi questi sforzi si traducono in risultati tangibili. Dopo aver rimarcato questa incoerenza, Barabási, uno dei maggiori esperti mondiali di scienza delle reti, sottolinea l’importanza vitale dell’apprezzamento e del riconoscimento pubblico nei confronti di un lavoro realizzato con impegno, individuando lo sfuggente nesso tra performance e successo personale. Sfruttando la potenza dei big data e utilizzando alcuni casi esemplari tratti dai campi piú diversi (economici, scientifici, sportivi e culturali: dal Barone Rosso a Jean-Michel Basquiat, da Kind of Blue di Miles Davis a Marcel Duchamp e Tiger Woods), Barabási rivela i principî scientifici e le regole non dette che stanno alla base del successo, delineando infine le cinque leggi che governano il fenomeno e spiegandoci come queste possono essere usate a nostro vantaggio.

Uscito il 2 luglio, Einaudi editore

E se potessi conoscere i segreti sussurrati tra amiche? Ti stupiresti. Perché possono essere molto, molto pericolosi. Peonie fuori stagione, difficilissime da trovare. Una chiesa di Londra gremita di gente elegante. La musica comincia e le porte si aprono. Ma a entrare non è una sposa: è una bara. Dentro c’è una di loro. Una delle tre amiche: Lila, Nancy, Georgia. Amiche da sempre, dai tempi del liceo. Un’amicizia strana: fatta di dispetti più che di affetto, di piccoli tradimenti più che di lealtà, di tante bugie e pochissima verità. Eppure le tre donne sono complici, da sempre: nel proteggere qualcosa che solo loro sanno, e che non deve venire allo scoperto. Qualcosa che è accaduto molto tempo fa, e che ancora le terrorizza. Ma quella complicità è anche la loro condanna, il legame che non possono spezzare. E quando una di loro minaccerà di farlo, di rendersi finalmente libera, per lei non ci sarà scampo. Perché, come si suol dire, certe amicizie durano fino alla morte, e certi segreti si portano nella tomba. Come nei romanzi di Paula Hawkins e Fiona Barton, un thriller su quel grande mistero che è l’amicizia femminile, spesso più simile a un campo di battaglia in cui ogni arma è permessa: tra invidie, rancori, piccole grandi bugie, una storia spaventosamente vicina alla realtà, in cui la tensione è palpabile a ogni pagina, e il colpo di scena sempre dietro l’angolo.

Uscito il 16 luglio, Piemme editore

Jessie è sempre stata alla ricerca del suo posto nel mondo e Adam, il suo fidanzato, è riuscito finalmente a farla sentire davvero compresa e al sicuro. Per questo Jessie sta curando ogni dettaglio del loro matrimonio: vuole che tutto sia perfetto per sentirsi accettata dalla sua facoltosa famiglia. Dolly fa di tutto per essere sempre impeccabile. Ma a cosa serve mangiare solo insalata se Josh non è mai a casa ad apprezzare i suoi sforzi? Dolly è sicura che le cose cambieranno non appena saranno diventati una famiglia. Dopotutto Josh è convinto quanto lei… O almeno così crede. Emily non potrebbe essere più felice: ha dei genitori solari, un fidanzato devoto e il lavoro dei suoi sogni. E i preparativi per il suo romantico matrimonio in campagna sono quasi finiti. Eppure è in arrivo una notizia scioccante che rischia di mandare tutto all’aria. Tre perfette sconosciute sul punto di sposarsi incroceranno i loro cammini. E le loro vite prenderanno strade inaspettate…

Uscito il 18 luglio, Newton Compton editori

Da ragazza, Winona Farmington sognava di laurearsi, trasferirsi a New York e intraprendere una carriera nel mondo dell’editoria. Ma la malattia della madre l’aveva costretta a lasciare l’università per tornare nella sonnolenta cittadina del Michigan dove era cresciuta. Molti anni dopo, Winnie è ancora lì, incastrata in un lavoro senza prospettive e in una relazione che si trascina stancamente. Per consolarsi, si abbuffa delle puntate di una serie televisiva inglese, Beauchamp Hall, ambientata negli anni Venti. Un giorno, però, la sua quotidianità va in pezzi. Al lavoro, una promozione lungamente attesa viene concessa dal suo odioso capo a una ragazzina tanto inesperta quanto compiacente. Disgustata, Winnie si licenzia in tronco e si precipita a casa, dove trova il suo compagno a letto con la sua migliore amica. Sconvolta, decide di partire: andrà in Inghilterra a visitare la location dove viene girata la sua serie tv del cuore. Un nuovo mondo prende vita quando Winnie fa conoscenza con i proprietari del castello dove è ambientata Beauchamp Hall, un affabile marchese decaduto e sua sorella, ed entra in contatto con la troupe.

Uscito il 23 luglio, Picwick editore

“Vorrei che il nostro Paese, l’Italia, fosse come voi”: così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella accoglie la Nazionale italiana di pallavolo femminile dopo l’argento ai Mondiali del 2018 in Giappone. Miriam Sylla è lì, è una delle “Ragazze terribili”. Ha solo ventiquattro anni ed è già uno dei volti della Nazionale e del mondo della pallavolo.
Nata a Palermo da genitori ivoriani, in questo libro racconta la sua vita a Maurizio Colantoni, il giornalista Rai che ci ha trasmesso, in diretta Tv, le emozioni di tante gare della pallavolo italiana. Il silenzio improvviso prima di una battuta, vincere la gravità per un istante prima di schiacciare oltre il muro avversario. La pallavolo, come la vita, vuole gioco di squadra. La connessione continua tra testa e gambe come quella tra i sei in campo e i sei in panchina. Miriam Sylla ripercorre la sua vita con lucidità: dalle prime esperienze nelle squadre giovanili alla Nazionale, la schiacciatrice di Palermo si scopre e si guarda crescere sempre sostenuta dalla sua prima squadra, la famiglia.
Maurizio Colantoni “fotografa” lo spirito e la personalità di Miriam, tra l’agonismo e la passione. Ne viene fuori un dialogo intorno a temi importanti sui quali ogni sportivo si interroga. Il rapporto tra lo sport e la paura, l’ansia da prestazione che blocca le gambe, ma anche lo sguardo delle persone care tra gli spalti che ti emoziona e ti rassicura.
L’esempio da seguire che diventa parte integrante della crescita, come Taismary Agüero, campionessa europea nel 2007 e nel 2009. Ma anche le difficoltà, le piccole e grandi tragedie personali, la capacità di lasciarsi scivolare addosso lo sguardo di chi ancora giudica in base al colore della pelle.

Uscito il 23 luglio, Rai Libri

Inuna fatidica mattina d’estate del 1986 due ragazzine di undici anni si incontrano per la prima volta. Ancora non immaginano che quel giorno cambierà per sempre il corso delle loro vite: perché prima della mattina successiva si troveranno faccia a faccia con un efferato omicidio. Venticinque anni dopo, la giornalista Kirsty Lindsay sta indagando su una serie di aggressioni ai danni di giovani turiste in una località di mare, quando le sue ricerche la portano a intervistare Amber Gordon, custode di un parco giochi della zona. Di fronte a una nuova serie di omicidi, apparentemente senza alcun legame, il delitto di quella lontana estate riaffiora nella maniera più inaspettata, sconvolgendo la vita del placido paesino di Whitmouth e quella di Kirsty e Amber, messe di fronte a una spietata consapevolezza: il passato non si può mai lasciare del tutto alle spalle.

In uscita oggi, Newton Compton editori
Per questo libro in uscita il 5 agosto per Dri editore vi rimando al mio articolo di lunedì scorso con la trama.

4 pensieri riguardo “Letture sotto l’ombrellone

  1. Buongiorno💙
    Tutte bellissime letture!
    Io, quest’anno, ho deciso che durante le mie vacanze marittime leggerò: “Il Miglio verde” e “22.11.63” di Stephen King, “Dio di illusioni” di Donna Tartt e “Solo il tempo lo dirà” di Jeffrey Archer.
    Rachele⚜️

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...