Collaborazione. La recensione del lunedì. La ragazza della palude

Delia Owens

Solferino libri

Pagine 414

Prezzo 18,00 €, eBook 9,99 €

Ringrazio Bookrepublic e la Solferino Libri per avermi permesso di leggere questo straordinario libro.

Trama

Catherine Clark detta Kia vive con la sua numerosa famiglia in una palude vicino a Barkley Cove, nel North Carolina. Piano piano se ne vanno tutti, prima la madre poi i fratelli, finché la bambina resta sola con il padre, un uomo che vive del sussidio di guerra, scorbutico e manesco, che sparisce per giorni interi. Kia non va a scuola ma da guidare benissimo la barca di famiglia e navigare nel pantano, dove osserva gli animali con una grandissima curiosità e raccoglie piume e conchiglie.

La sua vita cambierà con l’incontro con due ragazzi: Tate, il suo primo amore, che condivide con lei l’interesse per la palude e le insegnerà a leggere, e Chase, uno dei ragazzi più ricchi e affascinanti del paese.

Quando Chase viene trovato morto ai piedi della torre di osservazione Barkley Cove, tutti sospettano della Ragazza della Palude, che finisce in prigione per omicidio, rischiando la pena capitale.

Recensione

Questo è un giallo che unisce agli ingredienti tipici del genere anche una riflessione sui pregiudizi. Quando capita qualcosa, si getta subito la colpa addosso so più strano, al più sporco, al più isolato ed è proprio ciò che succede a Kia, guardata male da tutti quando va in paese a fare spesa, scalza e con i vestiti di seconda mano, allontanata dalle madri per paura che tocchi i suoi figli con le sue mani sporche, derisa dai ragazzi della sua età che parlano alle sue spalle e scommettono su chi sarà il primo che la porterà letto.

Non è facile scardinare i pregiudizi, convincersi che non ci sia niente di sbagliato in chi vive in modo diverso da noi, per scelta o per necessità. Siamo sempre pronti a giudicare dalle apparenze senza andare a fondo delle questioni.

Ma poi è sempre vero che l’apparenza inganna?

Kia è una ragazzina che a 6 anni ha dovuto imparare a badare a se stessa, isolata ed emarginata da tutti, sola e tradita, sa che la gente se ne va prima o poi e che deve farsi una vita da sola. La paura a volte la attanaglia, ma resiste e continua ad andare avanti esplorando il pantano e le sue meraviglie.

I protagonisti maschili potevano forse cadere nello stereotipo , soprattutto Chase, ma l’autrice è stata brava nel dosare gli ingredienti della personalità per farne uno sciupafemmine che però ha anche un cuore e per un po’ crede veramente di riuscire ad avere un futuro con Kia.

L’altra grande protagonista del libro è la palude.

[…] in una rete che aveva raccattato un’accozzaglia di marinai ammutinati, reietti, debitori e gente che evadeva la leva, le tasse o le leggi che non apprezzava.

[…] Proprio come il whiskey, gli abitanti della palude distillavano clandestinamente anche le proprie leggi; non come quelle scolpite nella pietra o vergate su documenti, ma leggi più profonde, impresse nei geni. Antiche e naturali, come quelle covate dai falchi e dalle colombe. Quando è messo all’angolo, disperato o isolato, l’uomo torna agli istinti, il cui unico obiettivo è la sopravvivenza. Rapidi e giusti. Istinti che saranno sempre la carta vincente perché tramandati di generazione in generazione con frequenza maggiore dei geni più docili. Non si tratta di moralità, ma di semplice matematica. Tra di loro, le colombe si scontrano quanto i falchi.

E poi c’è il finale, imprevisto, spiazzante, perfetto!

Ottima prima prova!

L’autrice

Delia Owens è coautrice di tre saggi bestseller sulla sua vita da naturalista in Africa.

Ha vinto il John Burroughs Award for Nature Writing e ha scritto, tra gli altri, per «Nature», «African Journal of Ecology», «International Wildlife».

La Ragazza della Palude è il suo primo romanzo: in testa da mesi alle classifiche del «New York Times», diventerà presto un film prodotto da Reese Witherspoon per 20th Century Fox, ed è in corso di pubblicazione in 30 Paesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...