La recensione del lunedì. Forse un giorno

Camilla Conti. Roberta Longo

Independently published

Pagine 170

Prezzo 4,99 €, eBook gratuito Kindle unlimited

L’amore non si fa fermare da niente.

Eccoci alla Recensione de lunedì con il libro di Camilla Conti e Roberta Longo

Trama

Sveva incontra Alex in vacanza in Grecia: è amore a prima vista. Lui bello, affascinante, pieno di tatuaggi e dal sorriso aperto e dolce, lei impulsiva e passionale. I due si rincorrono, si appiccicano, si allontanano non solo durante la vacanza ma anche nei 9 anni successivi, separati da una grande distanza, lei a Roma e lui a Pavia. Sono come due calamite che si attraggono ma nello stesso tempo si respingono. Riusciranno a superare la distanza fisica e metaforica che li separa?

Recensione

Quanti di noi nella vita sono stati attratti e respinti da una persona? Quante ragazze sono attirate irresistibilmente dal bello e tenebroso di turno? Quello che non sa mai cosa voglia di preciso? Che si fa avanti poi sul più bello si tira indietro? Che è allergico agli impegni, alle promesse?

Alex è un campione di indecisione ed è proprio da lui che voglio iniziare la mia riflessione. Un bel ragazzo che ha paura di esporsi, di amare, un adorabile mascalzone, inaffidabile e volubile.

Un grandissimo, adorabile, fastidioso e magnetico bastardo. Occhi trasparenti e indole ribelle, portava tatuata sul corpo la mappa della sua anima.

Anche Sveva non è da meno perché si getta a capofitto in ogni relazione che le capita, forse per gettarsi alle spalle la storia con Alex, per cercare di liberarsi dal legame che la unisce a lui, ma contro il cuore non si può combattere e lei ha scelto di aprirsi all’amore lasciando in piccolo pezzo di cuore ad Alex.

Non le basta aver trovato Andrea, un ragazzo affidabile su cui contare, che la ama e che la fa sentire al sicuro.

Su di lui poteva contare, era un’àncora che le permetteva di navigare nella sua vita senza confini, ma che le dava sempre la sicurezza consolante di un porto sicuro in cui attraccare. E poi era bello, simpatico e maledettamente intelligente.

[…] e allora perché la mente e il cuore erano di nuovo così in conflitto tra loro? Quel dannato piccolo pezzo che aveva lasciato ad Alex era ribelle e prepotente, proprio come lui.

Il cuore ci porta a fare le scelte giuste, quelle che la mente rimanda o nega perché cerca di proteggerci, di evitare di farci soffrire, ma l’amore è fatto di gioia e dolore e dobbiamo essere disposti ad accettarli entrambi per trovare quel corpo che si incastra perfettamente con il nostro, che competa il puzzle della nostra vita.

La prosa agile e fresca fa scorrere velocemente la lettura, portandoci in una storia nella quale tutti noi possiamo ritrovare le nostre ansie e le nostre paure, schierandoci dalla parte dell’uno o dell’altra, della passionale Sveva o dell’indeciso Alex , ma sempre invariabilmente dalla parte dell’amore.

Le autrici

Camilla, nata nel caldo Agosto di circa 30 anni fa (anno più, anno meno), è figlia della Città Eterna dove tutt’ora vive con il marito e i suoi due bimbi, di sette e quattro anni. Allo studio metodico di giurisprudenza ha alternato la lettura compulsiva di romanzi di ogni genere. Potterhead neofita, ha già trasmesso la passione ai suoi bimbi con cui passa ore a parlare dei libri e dei film. Non sta mai ferma. Perciò, se vedete per le strade di Roma una bionda che, contemporaneamente, scrive, gioca coi figli, cucina, legge e chi più ne ha più ne metta, potete essere certi che è lei.

Roberta nasce trent’anni fa, sotto il cielo freddo di novembre. Cresciuta a Milano, vive l’adolescenza a Olbia per poi trasferirsi e mettere radici a Pavia. Al suo lavoro come commessa in un centro commerciale sopravvive grazie ai libri, che le fanno vivere tutte le avventure che desidera. Nel 2014 sposa il suo Mr.Darcy (purtroppo sprovvisto di Pemberley). Madre di due bambini, due anni il più grande e quattro mesi la piccina, spera di crescerli Potterhead come lei. Se la cercate potrete trovarla sul divano, con il naso dentro un libro, in piedi a ballare sul cuscino, o accoccolata ai suoi bambini. Dipende dall’occasione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...