Due cuori in affitto

Felicia Kingsley

Newton Compton Editori

Pagine 351

Prezzo 10,71 € copertina rigida, 8,50 € copertina flessibile, eBook 2,99 €

Dopo che l’hanno letto praticamente tutti, eccomi qua a recensire questo libro condiviso in GDL con la mia amica Palma di unteconlapalma.video.blog.

Trama

Prendete una giovane sceneggiatrice, Summer, che ha lasciato la fredda Boston e un lavoro sicuro nello studio legale di famiglia per l’assolata e frenetica Los Angeles. Aggiungeteci George, il fidanzato molto più maturo e critico letterario, pedante e spocchioso. Uniteli a Blake Avery, un affascinante scrittore di best seller, lapidato più volte dal suddetto critico letterario, e Cheyenne, la sua attuale compagna, un’attrice che recita nella serie tv in cui lavora Summer. Mescolateli tutti in una meravigliosa villa negli Hamptons in cui i 4 devono convivere forzatamente ed il gioco è fatto.

Recensione

Premetto che questo è il primo libro della Kingsley che leggo e devo dire che lo stile brioso e fresco e l’alternarsi nella narrazione delle voci di Blake e Summer mi sono piaciuti.

Detto questo, veniamo ai punti dolenti.

Devo dire che Summer un po’ mi ha deluso: è la classica ragazza che ha bisogno di aggrapparsi ad un uomo per sentirsi al sicuro, che si ribella alla sua famiglia e insegue il lavoro dei suoi sogni però poi cerca l’amore in un uomo più maturo che alla fine si rivela una grande delusione.

«Sì, se la mia vita sentimentale fosse paragonabile al mercato immobiliare, posso tranquillamente dire che il mio cuore è in affitto: nessuna stabilità, nessuna certezza, nessun progetto a lungo termine, nessun posto da chiamare casa. Avrei tanto voluto che George fosse casa mia e invece, mi ha dato lo sfratto. Un cuore in affitto».

[…] Lui mi usava per appagare la sua vanità e io usavo lui come una coperta di Linus.

Anche lo scrittore bello e tenebroso è stata un po’ una delusione, perché è il classico stereotipo dell’artista dannato, occhiali da sole, jeans strappati, capelli ribelli, Ferrari, si alza tardi e beve Bloody Mary, macina donne come se non ci fosse un domani e poi si scopre anche lui con un cuore.

Dicono che la strada per l’inferno sia lastricata di buone intenzioni. Io, invece, sono sempre stato convinto del contrario: la strada per il paradiso è lastricata di cattive intenzioni.

[…] Hai fatto un buco nel petto che, se te ne vai, resterà vuoto per sempre. Io ti amo al punto che non posso immaginare un secondo della mia vita senza di te».

Nel complesso la storia non sarebbe strutturata male, ma ci sono questi luoghi comuni e questi due personaggi un po’ troppo prevedibili che mi hanno un po’ deluso.

Provo a leggere i libri precedenti, magari sarò più soddisfatta!

L’autrice

Felicia Kingsley è nata nel 1987, vive in provincia di Modena e lavora come architetto. Matrimonio di convenienza, il suo primo romanzo inizialmente autopubblicato, ha riscosso grande successo in libreria con Newton Compton ed è diventato il secondo ebook più letto del 2017. Stronze si nasce e Una Cenerentola a Manhattan sono stati nella classifica dei bestseller per settimane. Due cuori in affitto è il suo quarto libro.

Per saperne di più: www.feliciakingsley.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...