In viaggio con August

Catherine Ryan Hyde

Amazon Crossing

Pagine 398

Prezzo 9,99 €, eBook Kindle unlimited gratis

Memorizza tutto. Goditela. Non perderti neanche un istante, un panorama, un odore, un suono. Trai tutto quello che puoi da questa estate in viaggio. Perché sarà l’ultima.

Ho iniziato questo libro per caso, per la Bookchallenge Il torneo dei lettori professionisti 2019 e ho scoperto un bel libro.

Trama

August Schroeder è un insegnante di scienze delle superiori, divorziato, che ha perso da qualche anno il figlio diciannovenne Phillip in un incidente stradale. In viaggio con il cane Woody con il suo camper, rimane in panne e viene aiutato da un meccanico che gli propone di prendere con se’ i suoi figli per l’estate perché dovrà andare tre mesi in prigione. Un po’ riluttante, August accetta e si troverà ad attraversare i grandi parchi nazionali americani in compagnia di Seth, un dodicenne molto loquace e responsabile, e Henry, un bambino di 7 anni estremamente silenzioso.

Il viaggio cambierà la vita a tutti e tre.

Recensione

La storia ruota attorno a tre personaggi: August, Seth e Henry.

Il primo è un uomo solo, tormentato dalla morte del figlio, episodio che ha messo fine al suo matrimonio perché Phillip si trovava in auto con la moglie quando c’è stato il tragico incidente in cui ha perso la vita. Da quel giorno August ha smesso di bere e ha iniziato a frequentare le riunioni degli Alcolisti anonimi, anche durante i suoi viaggi in camper. L’incontro con Seth e Henry lo turba profondamente perché e come se potesse riavere con se’ il figlio, trova nei ragazzini una specie di ancora emotiva, però nello stesso tempo sente di avere su di se’ una grandissima responsabilità, perché deve badare ai figli di un’altra persona, che tra l’altro non gli ha detto neanche tutta la verità.

È un insegnante che ama molto il suo lavoro, ma dalla morte del figlio è un po’ come se si fosse alienato anche dalla scuola.

Quando insegno è come se entrassi in un sogno. I ragazzini di fronte a me: io faccio lezione, parlo loro, ma non mi sembrano neanche tridimensionali. Non mi sembrano neanche a colori. E non sento niente. Continuo ad aspettare che mi dicano di essersene accorti. O che me lo facciano capire, anche senza dirlo esplicitamente. I ragazzi, gli altri insegnanti. Ma no, nessuno.

È una persona molto apprensiva, protettiva oltre misura con i due ragazzini che gli sono stati affidati, ma sa che non sempre si possono evitare gli eventi.

La gente continua a perdersi tutte le cose più belle perché non vuole che succeda qualcosa di brutto. Ma se deve succedere qualcosa di male, succede comunque. In ogni caso. Anche se si sta attentissimi.

Seth è un ragazzino molto saggio, cresciuto con un forte senso di colpa per il fatto che la madre se ne è andata quando era molto piccolo e lui pensava che fosse colpa sua. Poi crescendo ha dovuto prendersi cura del fratellino, soprattutto mentre il padre li lasciava da soli e andava a bere. In August trova il padre che non ha mai avuto e l’estate che trascorrerà con lui segnerà e unirà per sempre le loro vite.

Henry è taciturno, con il padre non parla mai, ma con August si sblocca e riesce a dirgli molte cose che a casa non avrebbe mai avuto il coraggio di dire. È il personaggio che cambia più di tutti nel corso del testo, che deve uscire dal guscio e soprattutto che deve avere a che fare con il padre da solo dopo che il fratello è partito per il college.

È un romanzo di formazione molto toccante, dove cambiano non solo i due ragazzini ma anche l’adulto. L’unico che non cambia è il padre di Seth e Henry, un bugiardo che non ha saputo affrontare le prove a cui la vita lo ha sottoposto e che è diventato geloso di August e dell’importanza che lui ha per i figli.

Una storia raccontata con delicatezza e amore, una narrazione fluida, scorrevole. L’autrice ha saputo dosare i dialoghi alternandoli alle pause descrittive meravigliose e a scenari da incanto.

L’autrice

Catherine Ryan Hyde è una scrittrice statunitense .

È autrice di best seller tra i quali spicca la formula del cuore da cui è stato tratto il film Un sogno per domani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...