Bugie a Santorini

Autore: Michela Piazza – Pamela Boiocchi

Editore: Dri Editore

Genere: Chick lit

Collana: Brand New Romance

Formati disponibili: ebook 2.99/ cartaceo 12.99

Prima tappa del rewiew party di Bugie a Santorini, in collaborazione con la Dri editore.

Esistono bugie dette a fin di bene? Quanto siamo disposti a mentire per ottenere ciò che vogliamo? E se fossero gli altri a mentirci, come reagiremmo?

Trama

Clementina Ottavia Cavalieri detta Menta è una giovane scrittrice che vive a Milano, sui Navigli, ed è arrivata al successo scrivendo una saga che ha come protagonista una piratessa, Morag Campbell, capitano del vascello Banshee. Arrivata al quinto libro della serie ha perso intuizioni e ispirazione, grinta e fantasia, magari non reggeva la pressione del successo che aveva ottenuto nascondendosi sotto lo pseudonimo di Pepper Knight. Per questi motivi, presa dalla disperazione, decide di partire per Santorini e trascorrere un periodo nella villa della zia Ludovica, sperando di trovare un po’ di slancio e ripartire. Troverà invece un bel ragazzo che le farà perdere la testa, Alex senza cognome, un lifecoach ricco e affascinante.

Capperi, era un figo pazzesco! Alto e abbronzato, indossava con disinvoltura una camicia bianca di lino; le maniche erano arrotolate sugli avambracci solidi, e qualche bottone aperto metteva in mostra il petto glabro e una collanina di conchiglie che gli circondava il collo. Era a piedi nudi e indossava dei jeans effetto stone washed. I capelli castani-con un ciuffo ribelle da passerella di moda-erano evidentemente schiariti dal sole e aveva degli occhi verdi che le tolsero il respiro.

Tra battibecchi, appunti che volano, gite in barca, baci appassionati e tante bugie il libro arriva in un soffio all’ultima pagina e ci dispiace abbandonare la nostra scrittrice, il suo bel lifecoach e la petulante Morag.

Recensione

Questi libro ci porta in pieno clima estivo: già si sente la brezza del mare e il tepore del sole sulla pelle appena guardiamo la copertina così solare e spumeggiante.

La protagonista che però attraversa il fatidico blocco dello scrittore e deve trovare a tutti i costi un modo per superarlo. Menta è una sognatrice, passionale, romantica, con un grande senso del dovere, tipica milanese che deve produrre ma per una volta si fa trascinare da ciò che prova per lo sconosciuto incrociato sulla spiaggia per caso. Sa che i colpi di fulmine non esistono, che

[…] l’amore che fa scintille esisteva solo nei libri, pieni di uomini forti, rudi e bellissimi disposti a capitolare di fronte alle grazie femminili. Nella vita vera, la faccenda era piuttosto diversa.

Morag è la sua coscienza, le fa da grillo parlante, la sprona a buttarsi e a sciogliersi un po’, ad andare all’arrembaggio. È una donna molto passionale e sboccata, senza peli sulla lingua, che fa sentire la sua voce spesso nei momenti meno opportuni e con consigli decisamente azzardati.

-Piantala di farti tutte queste paranoie, amica. Ai vostri giorni non fate che complicare le cose semplici: vi piacete? E allora dateci dentro. La vita è breve e va goduta: non si sa mai quando può capitare un naufragio o si può finire appesi per il collo.-

A Morag a volte sfuggiva il fatto che lei non fosse il capitano di una nave pirata, ma una scrittrice dalla vita noiosa, che passava la maggior parte del tempo seduta a una scrivania. Comunque il suo ragionamento conteneva un fondo di verità.

Alex è un personaggio ambiguo: un attimo è seducente e ammaliante, un attimo dopo spavaldo e quasi strafottente, anzi sfuggente, a volte insicuro e titubante, altre arrogante e prepotente. Sembra un turista ladro, poi un imprenditore di successo, quindi un ricco capace di godersi la vita.

Anche lui nasconde dei segreti come Menta, questo li accomuna: stanno attraversando un momento difficile della loro vita e sono disposti a tutto pur di superarlo, anche a mentire spudoratamente per raggiungere i loro scopi, ma fare i conti con la propria coscienza non è facile e non tutti riescono a ferire le persone senza farsi degli scrupoli.

La verità era sempre un’arma a doppio taglio. Perché a tutti, in teoria, piaceva avere a che fare con gente onesta, capace di essere sincera. Solo che poi, quando davvero le persone si trovavano di fronte alla pura, obiettiva realtà, iniziavano i problemi. Perché di solito nessuno era pronto a sentirsi dire in faccia quali fossero i veri pensieri dell’interlocutore. Cioè, tutto bello, ma con le pinze.

A tutto fa da sfondo Santorini, con le sue case bianchissime, i suoi ristoranti tipici, l’acqua cristallina.

Con i suoi tramonti fiammeggianti, le piscine a sfioro, i cocktail sorseggiati sullo strapiombo della scogliera, Santorini era un tuffo nella storia e un piacere per gli occhi.

Le autrici scelgono uno stile semplice e chiaro, battute veloci e scorrevoli, una prosa che ci porta direttamente nel cuore della storia, vicino ai personaggi. Soprattutto Morag è resa con un linguaggio che ricalca alla perfezione il tipico gergo da pirati, pieno di intercalari e di espressioni ridi e schiette.

L’unica pecca forse è il ruolo un po’ “improvvisato” della sorella di Menta, Cordelia detta Crudelia e dell’amica del cuore Viola, che corrono in aiuto proprio quando la ragazza ne ha più bisogno.

Un libro che ci spinge ad osare, a rischiare e a metterci in gioco, perché come dice Morag

La vita è fatta di scommesse. Non si può sempre vivere tenendosi al sicuro. A volte bisogna rischiare… Senza sapere come andranno le cose, senza certezze, senza piani. È necessario buttarsi e basta.

Le autrici

Pamela Boiocchi e Michela Piazza hanno pubblicato singolarmente due saghe sui pirati (La maledizione di Blackbeard e La donna pirata) e insieme hanno scritto il chick-lit “Sposami a Sugar Land”, l’erotico “Il mio lato proibito” e i romance storici “Il riscatto del pirata” e “La conquista dell’indiano”. Nonostante vivano una alle Canarie e una sul Lago Maggiore, restano unite da una pazza amicizia e dal potere dei sogni.

Link per acquistare Bugie a Santorini https://amzn.to/2QGoQ8e

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...