The hate u give. Il coraggio della verità

Angie Thomas

Giunti editore

Pagine 416

Prezzo 14,00 €

Il libro di Angie Thomas tratta un argomento molto delicato e di estrema attualità, in quanto tratta senza ipocrisie e falsità il problema della convivenza tra bianchi e neri e l’odio e la diffidenza che ancora oggi li caratterizzano.

Starr, la protagonista, è una ragazzina di colore che abita in un quartiere dove le gang si contendono le strade, ma è stata mandata dai genitori in una scuola prestigiosa perché possa avere la possibilità di crearsi un futuro lontano dalle sparatorie e dalla violenza.

Lei si sente spesso un pesce fuor d’acqua, costretta a dividersi tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni e questo precario equilibrio si rompe quando il suo miglior amico Khalil viene ucciso dalla polizia mentre era disarmato. L’opinione pubblica si divide subito in due parti: c’è chi accusa
Khalil di essere uno spacciatore, il membro di una gang e che in fondo ha fatto la fine che meritava e chi invece lo conosceva, lo difende e chiede che venga fatta chiarezza sulla sua morte.

Il quartiere di Starr si trasforma in un teatro di scontri e di guerriglia, tutti vogliono sapere cosa sia successo davvero a Khalil e l’unica che possa dare una risposta è

Il titolo del libro, da cui è stato recentemente realizzato l’omonimo film, è tratto da una canzone di Tupac, uno dei più famosi rapper e attivisti statunitensi, e il messaggio che arriva al pubblico è che l’odio che si riversa sui più piccoli distrugge tutto il sistema. Dobbiamo dare ai giovani qualcosa in cui sperare, un mondo migliore da abitare, non possiamo solo alimentare odii reciproci perché dalla violenza nasce solo la violenza.

Non è mai facile avvicinarsi a culture diverse dalla nostra ma questo non ci deve spaventare, perché la diversità può essere fonte di arricchimento, dagli altri possiamo sempre imparare e possiamo insegnare loro qualcosa di nuovo. Chiuderci al contatto con l’altro, addirittura respingerlo e rifiutarlo può essere solo l’inizio della fine, ci può portare solo a muoverci nel mondo temendo tutto e tutti, addirittura ci può spingere ad attaccare prima di essere attaccati, paventando una minaccia dove non c’è assolutamente nulla.

Il libro è nato come un testo della categoria young adult, quindi ha un intreccio scorrevole e un linguaggio semplice ed accattivante, ma tutti dovrebbero leggerlo ed aprire la mente e il cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...