Non tutto si dimentica

Wendy Walker

Edizioni Nord

Pagine 368

Prezzo 16,90 €, eBook 5,99 €

Chi non vorrebbe cancellare per sempre dalla memoria un evento traumatico? Ma se quel ricordo continuasse a provocare in noi delle reazioni anche dopo essere stato eliminato?

Jenny Kramer ha quindici anni, abita a Fairview, una piccola cittadina della provincia americana dove tutti si conoscono e una sera, mentre si trova ad una festa a casa di amici, viene stuprata brutalmente. La famiglia decide di sottoporla ad una terapia farmacologica per rimuovere tutti i ricordi di quella notte terribile e per ritornare alla normalità. Ma ormai qualcosa nella vita di Jenny e dei suoi familiari si è rotto e cancellare i segni di ciò che è successo è impossibile. Il corpo della ragazzina ricorda ciò che le è successo e questo le provoca un grandissimo disagio fino a spingerla al suicidio. Per questo motivo i suoi genitori la porteranno dal Dr Forrester, uno psicoterapeuta che la aiuterà a recuperare i ricordi e a tenere a bada i mostri che la divorano. Oltre a seguire Jenny, il dottore si occupa anche della madre Charlotte e del padre Tom, cercando di aiutarli a superare il terribile evento che la figlia ha vissuto e che ha avuto ripercussioni anche sulle loro vite e sul loro matrimonio. Nel corso della terapia, i sospetti però cadono su una persona molto vicina al dottore e si scoprono anche dei segreti che riguardano vari abitanti della tranquilla cittadina di Fairview.

Jenny è il personaggio attorno a cui ruota tutto il thriller, una ragazzina che vede il suo mondo andare in frantumi e che con molta forza riesce a ritrovare una speranza per il futuro. La madre Charlotte ha una personalità molto complessa e dei segreti terribili con cui dovrà fare i conti per aiutare la figlia ed evitare che il suo matrimonio crolli. Il padre Tom è annientato dal senso di impotenza per non aver saputo proteggere la sua bambina dal male che c’è nel mondo ed è ossessionato dall’idea di scoprire lo stupratore di sua figlia.

Il vero protagonista del romanzo comunque è il Dr Forrester: come un abile burattinaio, tira tutti i fili delle sue marionette e li porta a fare e a dire ciò che vuole per proteggere la sua famiglia. In questo gioco non si fa prendere da nessuno scrupolo di coscienza, è disposto a tirare in ballo anche degli innocenti su cui far ricadere la colpa dello stupro subito da Jenny pur di raggiungere i suoi obiettivi, forte di una morale molto particolare basata sull’idea che ci siano bugie che vadano dette per sopravvivere.

Wendy Walker è molto abile a tenere il lettore con il fiato sospeso e ad analizzare i dubbi e i pensieri del Dr Forrester, dalla cui voce viene narrata la storia, con dei frequenti spezzoni dei suoi dialoghi con Jenny, Charlotte, Tom, il detective Parsons che segue le indagini del caso e due suoi pazienti, un sociopatico e un ex Navy Seal affetto da ansia e disturbo da stress post traumatico.

Il seme del dubbio cresce come un’erbaccia se riceve abbastanza luce. Abbastanza acqua. Abbastanza fertilizzante.

Quando i pazienti entrano nel mio studio per la prima volta, rassegnati a dover convivere coi propri fantasmi, con le chiavi della macchina perdute per tutta la vita, dico a tutti la stessa cosa. Li fa stare meglio quando glielo dico. Li fa stare meglio quando dico che non tutto si dimentica.

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...