L’assaggiatrice

Autore Giuseppina Torregrossa

Editore: Rubbettino

Pagine 151

Prezzo 12 €

ISBN 9788849825596

Ho scoperto con curiosità questo libro che mi è stato proposto nel gruppo di lettura di cui faccio parte. Non conoscevo l’autrice ma ne ho apprezzato fin dalle prime pagine il modo di scrivere semplice e diretto, arricchito da alcune parole in dialetto siciliano che mi hanno ricordato i libri di un autore che amo molto, Camilleri.

Anciluzza vive in un piccolo paese siciliano in un’epoca sicuramente contemporanea ma indefinita, a tal punto che alcune credenze o pregiudizi presenti nella narrazione potrebbero far pensare al lettore di essere stato catapultato nel secolo scorso.

Abbandonata dal marito da un giorno all’altro, all’inizio sprofonda nella vergogna e nella depressione ma poi si accorge che la vita deve continuare e che se vuole sopravvivere e dar da mangiare alle sue due figlie, deve inventarsi qualcosa. È così che la nostra protagonista apre un negozio dove vende prodotti locali e cucina semplici piatti tipici, come zuppa di pesce, cassatelle di ricotta, biancomangiare alle mandorle, la caponata, cubetti di zucca in agrodolce. Nel frattempo riscopre anche la sua femminilità e il suo desiderio, abbandonandosi ad amori dolci e passionali.

È una storia semplice ma potente, di una donna che da vittima si trasforma in vincitrice, perché non si arrende al destino che la vita le ha riservato e si reinventa una nuova esistenza, dove hanno posto anche la sensualità e la passione.

Degne di nota sono le pagine in cui vengono descritti gli incontri di Anciluzza con i suoi nuovi amori, molto dettagliati ma mai volgari, e soprattutto il fatto che il sesso sia avvicinato al cibo, nel senso che entrambi sono fonti di piacere e la protagonista sa bene come risvegliare e assecondare gli appetiti suoi e delle persone a cui si dona. Nelle sue mani il cibo diventa strumento di seduzione, offerta d’amore, mezzo di comunicazione tra due corpi che riscoprono il piacere attraverso un contatto intimo e totale, in una vera e propria comunione di anime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...