Voi siete qui. Anche voi siete un punto rosso sulla mappa

Autori Matteo Caccia, Tiziano Bonini

Autopubblicato con Narcissus.me

Pagine 196

Il libro nasce da un programma radiofonico condotto su Radio 24 da Matteo Caccia e scritto insieme a Tiziano Bonini. Ogni giorno il conduttore sceglie una storia tra tutte quelle inviategli dagli ascoltatori, la collega a qualcos’altro che è successo a lui, o che ha letto o che ha sentito e che si colleghi con quel racconto, sceglie 3 brani che faranno da colonna sonora al programma e poi durante la trasmissione a volte chiama l’ascoltatore che ha mandato la sua storia.

Il testo raccoglie 430 racconti di persone comuni, che hanno deciso di affidare ai microfoni di una radio una parte della loro vita, i loro ricordi, le loro paure, le loro gioie, le vittorie e le sconfitte, i sogni e le delusioni, i progetti e le speranze.

Ci sono storie bellissime e altre disperate: una donna emozionantissima a 45 anni ha dato il suo primo esame universitario; un uomo colpito da sclerosi multipla non si è lasciato abbattere dalla progressione della malattia e ha trovato nel nuoto forse non la soluzione dei suoi problemi, ma un po’ di sollievo; un avvocato per questioni di coscienza rinuncia al mandato di difendere il figlio di una potente famiglia della ‘ndrangheta; una signora, che per lavoro ha viaggiato moltissimo sui treni, racconta che ora il suo treno si sta svuotando e fra poco scenderà anche lei ad una fermata ignota; una ragazza ricorda le vacanze estive dai nonni e un giardino dove bastava aprire una porticina per entrare in un’altra dimensione ….

Davanti agli occhi del lettore sfila un’umanità varia ed eterogenea, accomunata dal profondo sentire, spesso segnata da eventi tragici, ma che conserva ricordi dolci velati di malinconia e ha un’attenzione per i particolari, per le piccole cose che rendono speciali i nostri giorni.

Leggerle tutte assieme (queste storie ndr) è come veder scorrere su uno schermo una micro-storia di questo Paese, che non racconta forse soltanto dove siamo oggi, ma soprattutto da dove veniamo, quali eventi ci hanno trasformato in quello che siamo oggi.

Oltre alle vite di tante persone comuni, sullo sfondo si intravede la Storia, con la citazione di personaggi famosi, i riferimenti a guerre, crisi epocali, fatti di cronaca.

È stata una lettura piacevole, che mi ha coinvolto molto, perché sono storie vere che hanno il potere di far sorridere e piangere, di portarci alle stelle e poi di precipitarci nella disperazione più totale, in modo inaspettato e imprevedibile, proprio come fa la vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...