Tre donne Una storia d’amore e disamore

Autore Dacia Maraini

Editore Rizzoli

Collana Scala italiani

Pagine 207

Prezzo 18 €

EAN 9788817096966

Ho letto questo libro in un giorno: iniziato domenica, il lunedì era già finito, complice una brutta influenza del piccolino di casa che mi ha costretto in casa. Era tanto che non divoravo un libro in così poco tempo, certo le 207 pagine mi hanno facilitato la lettura.

La storia ruota attorno a tre generazioni: la nonna Gesuina, la figlia Maria e la nipote Lori. Le tre protagoniste alternano le loro voci attraverso tre mezzi diversi: la nonna registra i suoi pensieri su un piccolo registratore portatile, la figlia scrive lunghe e appassionate lettere d’amore al suo amante francese, Francois, e la nipote tiene un diario. Piano piano, attraverso le parole di questo terzetto alquanto litigioso, costretto a convivere da molto tempo in una piccola casa dove si sente fortemente la mancanza del padre di Lori, morto giovanissimo, veniamo a scoprire le loro vite, i loro pensieri più nascosti e conosciamo i loro caratteri. Non ci sono tre persone più diverse delle tre protagoniste: Gesuina è una sessantenne ancora piacente, ex attrice di teatro, ora racimola qualche soldo facendo iniezioni a domicilio, prima ha una tresca con il fornaio, con il quale si scambia lunghi baci che sanno di burro e cannella, poi passa ad un amore via whatsapp con un uomo sposato che vorrebbe controllarla e possederla; Maria è una dolce sognatrice, traduce instancabilmente per mantenere la famiglia e scrive lunghe lettere al suo Francois, con il quale parte quando può per delle romantiche vacanze da fidanzati; Lori è una diciassettenne ribelle e impetuosa, che guarda alla nonna quasi con ammirazione e spesso compatisce la madre e il suo essere con la testa fra le nuvole.

Questo equilibrio già di per se’ molto precario viene bruscamente rotto quando l’amante francese di Maria arriva a casa per le vacanze di Natale e sconvolge in modo irreversibile la convivenza fra le tre protagoniste.

È interessante vedere il legame di ognuna delle protagoniste con le altre.

Gesuina pensa che sua figlia sia

distratta come una rosa invernale, un disastro vivente.

mentre della nipote teme

la protervia giovanile.

Maria giudica troppo frivola la madre, persa dietro ad amori impossibili con dei giovani che riesce ancora ad attrarre e non riesce a stabilire un contatto con la figlia, la esorta a leggere perché

I libri fanno fiorire il cervello, mettono radici profonde che poi si gonfiano di linfa e buttano fiori ariosi e profumati, la tua testa puzza di chiuso, dalle un po’ d’aria, leggi!

Lori ammira quasi la nonna per il suo essere al passo con i tempi (chatta su whatsapp, manda mail), mentre considera la madre una svampita e la prende in giro per le sue vacanze romantiche con Francois e per le lettere che gli scrive, usando ancora la penna stilografica.

Ho apprezzato molto il modo in cui il linguaggio cambia nel passaggio da un personaggio all’altro: Gesuina parla in modo spiritoso, vivace e solo quando verso la fine cerca un contatto più intimo con la figlia, sceglie parole preziose ed eleganti; Maria usa espressioni ricercate ed elaborate, frutto delle sue letture dei classici; Lori scrive in modo rapido, veloce, inquieto, in un turbinio continuo di pensieri che ricorda il flusso di coscienza di Joyce.

Ho amato molto questo libro, perché ci mette di fronte alle nostre inadeguatezze, ci fa capire come spesso siamo chiusi nel nostro mondo e non capiamo quello che succede agli altri, anche a quelli che ci sono più vicini.

Gli affetti famigliari sono complicati e covano implicazioni sconosciute. Ci si ama follemente ma anche ci si detesta. Si trovano insopportabili i gesti, le azioni, le scelte di chi ci vive accanto, ma nello stesso tempo si pensa con terrore a quando questa intimità terminerà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...