La ragazza del treno

Autore Paula Hawkins

Editire Pickwick

Pagine 306

Prezzo eBook 9,99€

Sono sicura che molti avranno visto solo il film che è stato tratto da questo libro, perché spesso siamo talmente pigri che preferiamo risparmiare tempo e seguire una storia sul maxi schermo, anziché andare a scovare la sua originaria forma cartacea, ma come sempre il testo da cui un film o telefilm è tratto supera la sua riduzione cinematografica o televisiva.

La protagonista del libro di Paula Hawkins, Rachel, ha una vita che nessuno di certo le invidia: è stata lasciata dal marito Tom per un’altra donna, dalla quale il suo ex ha avuto una bambina, ha seri problemi di alcolismo e ha perso il lavoro, ma nonostante questo continua a prendere il treno e ad andare a Londra. Sulla strada del ritorno, ogni giorno, Rachel si sofferma a guardare la casa di una coppia alla quale ha attribuito due nomi inventati e che ai suoi occhi sono la coppia perfetta, finché un giorno vede qualcosa che non dovrebbe e poco dopo la donna sparisce. Questa scomparsa avviene proprio la sera in cui Rachel aveva bevuto troppo ed era rimasta ferita. La donna non ha altri ricordi legati a questo “incidente” ma teme di essere legata in qualche modo a ciò che è successo alla sconosciuta che spiava ogni giorno dal treno, così l’incauta Rachel si mette alla ricerca della verità che scoprirà essere molto più sconvolgente di quanto aveva immaginato.

La prosa della Hawkins è veloce e incalzante e senza lasciare troppa suspense ci fa vedere lo svolgimento degli eventi attraverso gli occhi della protagonista, una donna fragile, che ha perso tutto e che vive fantasticando sulla vita degli altri, separando segretamente di essere al loro posto.

Il finale arriva del tutto inaspettato, a conferma del fatto che a volte la realtà supera di gran lunga l’immaginazione

2 pensieri riguardo “La ragazza del treno

  1. Ce l’ho in lista d’attesa… pensa… me lo hanno regalato in una biblioteca. C’è un utente, a quanto pare, che ogni tanto porta dei libri che, però, essendo già presenti tra gli scaffali, vengono messi a disposizione degli altri utenti. Il bibliotecario mi ha detto: prendi quello che vuoi e tienilo pure. Ce n’erano diversi che mi attiravano ma mi sembrava maleducato prenderne più di uno. Bela cosa, no?

    "Mi piace"

    1. Carino! Bella iniziativa! Io devo ammettere che non frequento le biblioteche, però da quello che vedo e sento penso che dovrei cominciare a farlo. È che amo troppo tenere con me tutti i libri che compro! 😜

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...